MILANO – Voto contrario del M5S Lombardia sul rendiconto generale della gestione 2019.

Marco Fumagalli, consigliere regionale del M5S, ha motivato il giudizio negativo spiegando che “non è dato modo di verificare la modalità di spesa. Si chiede un atto di fiducia sulla modalità di impiego in assenza di qualsiasi mezzo di verifica e controllo. A fronte di un bilancio della sanità di quasi 19 miliardi mi chiedo a quanto ammonta la quota di spettanza del privato e di quella pubblica. Il dato non è possibile rilevarlo nel consuntivo e nemmeno nel consolidato del Gsa come discusso in commissione. Dati di importanza strategica occultati per i quali non c’è verso di avere certezza. Il portale open data non è aggiornato nonostante i costanti solleciti all’aggiornamento. La mancanza di trasparenza e l’inosservanza delle norme sull’accesso civico e sulla pubblicità dei dati è una vergogna che impedisce il controllo politico non solo di noi consiglieri ma di tutti i cittadini lombardi”.

01082020

1 commento

Comments are closed.