ORIGGIO – I toni sono quelli pacati a cui il sindaco gentleman Mario Ceriani ci ha abituato nel corso dei suoi mandati da primo cittadino ma le parole sono cariche di amarezza.

“Il sindaco Alessandro Fagioli e l’assessore Dario Lonardoni avrebbero dovuto interessare i Comuni limitrofi in primis Origgio in merito al nuovo intervento viabilistico all’uscita autostradale su via Parma”.

il sindaco Ceriani fa riferimento al progetto in fase di realizzazione nel palazzo comunale saronnese per ridurre il traffico tra l’uscita autostradale Origgio e via Parma per cui Saronno ha ottenuto, come annunciato da Emanuele Monti primo firmatario, un finanziamento di 600 mila euro a cui si aggiungeranno fondi comunali.

“Trattandosi di un problema che riguarda tutto il comprensorio sarebbe stato importante sentire anche opinioni e problematiche dei comuni limitrofi a partire da Origgio. Non a caso dei progetti per affrontare il problema del traffico erano già stati fatti a suo tempo dai due comuni quando era stato realizzato lo svincolo”.

15 Commenti

  1. E’ uno dei tantissimi casi di non collaborazione tra comuni limitrofi, basta ricordarsi del caso Giudice di Pace: trattasi di cecità intellettuale.

  2. Certo che deve essere coinvolto Origgio se si deve fare una nuova rotonda in varesina, spero che Fagioli non pensi di fare senza ascoltare anche gli altri

  3. Ceriani e’ un amministratore vecchio stile, poche chiacchiere e tanti fatti, ma adesso vanno di moda quelli dei gazebo che annunciano alla gente quello che intendono fare e che puntualmente poi non realizzano.
    Non si preoccupi, Fagioli non realizzerà nulla, sono solo annunci e i soldi torneranno in regione come succederà per la ciclometropolitana saronnese: anche in quel caso non hanno coinvolto i comuni vicini. Serve un ente che coordini il saronnese, dovrebbe farlo la provincia ma non ha i soldi nemmeno per pagare i dipendenti, tanto vale accorpare i comuni del saronnese, vedesi cosa hanno fatto in Svizzera Lugano, Bellinzona e altri comuni.

  4. Caro mario all epoca parlavi con Gilli persona colta intelligente e di spessore ora puoi parlare con Fagioli e abbiam detto tutto…

  5. visto il risultato della precedente collaborazione, forse Saronno fa meglio a gestire da sé.
    comunque sia non mi pare che il progetto sia così definito da non poter essere coordinato con altri comuni.
    invece di scrivere alla stampa non basta sentirsi tra amministrazioni?

  6. E nemmeno la capacità di lavorare in team, confrontandosi con altri. La politica della Lega è ferma all’indipendenza della Padania!

  7. I motivi: incapacità politica e non vedere al di là del proprio naso. Airoldi fa del rapporto con i terrotori limitrofi un punto centrale del suo programma. Per avere più voce in Regione, per concorrere a fondi europei, per sviluppare progetti d’impatto con economie di scala. Solo dei retrogradi non vedono questa necessità e questa opportunità

  8. In qualsiasi ambito i leghisti sono egoisti: prima gli italiani, prima il nord, prima i lombardi… Fagioli pensa: prima i saronnesi e non considera gli interessi degli altri.
    La definirei miopia politica.

  9. Fagioli vuole mettere i dazi ai cittadini di Uboldo e Origgio che entrano in Saronno per i negozi, per i servizi e per prendere il treno, figuriamoci se intende condividere le scelte di urbanistica. Giunta miope da mandare a casa al più presto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.