SARONNO – “Quando il proprio programma amministrativo è poca cosa, per farsi notare l’unico modo è offendere l’avversario”.

Inizia così la nota della Lega Lombarda Saronno firmata da Claudio Sala che risponde alle dichiarazione del candidato sindaco Pierluigi Gilli durante la conferenza stampa di giovedì sera (qui la diretta)

Invitiamo Gilli a confrontarsi con quanto realizzato dall’amministrazione Fagioli; può cominciare il suo percorso formativo leggendo la relazione di fine mandato, molto tecnica e poco politica. Se poi vorrà parlare di politica saremo disponibili ad analizzare tale aspetto. Al gioco delle offese, degli insulti e delle insinuazioni rispondiamo: no, grazie.

La nostra segreteria cittadina è composta da persone perbene, oneste e interessate alla vita politica senza secondi fini; da noi non si mischia il lavoro con la politica, da noi si condividono progetti e idee al servizio della comunità.

Le dichiarazioni di Gilli sembrano dettate da una rabbia interiore mista ad invidia nei confronti di chi ha scelto liberamente e senza imposizioni da parte di nessuno di mettersi in gioco. Viva la libertà!”

07082020

35 Commenti

  1. “Da noi non si mischia il lavoro con la politica ” ? Il Sindaco ed il vice Sinadaco quale altro lavoro fanno a parte i politici? Fagioli che lavoro faceva prima di fare il Sindaco? Nessuno lavoro caro Sala, nessun lavoro.

  2. E la domanda sorge spontanea..
    “quanto realizzato dall’amministrazione Fagioli”
    In soldoni di cosa stiamo parlando?

  3. Signor Sala sia serio quando si parla di offendere Voi della “lega x…” di certo non fate un buon esempio di signorilità……
    Ma forse come dice Lei è solo perché il Vostro programma amministrativo se lo avevate lo avete dimenticato nel cassetto per 5 anni….

    Paolo. Enrico Colombo

    #buonevacanze

  4. devo essere sincero leggere Sala (e lega) che parla di “rabbia” mi ha fatto commuovere…
    Ricordo ancora le decine di loro comunicati che sgocciolavano bile verso altre forze politiche o cittadini che non condividevano ai loro scempi. (questo anche in consiglio comunale)

  5. “Quando il proprio programma amministrativo è poca cosa, per farsi notare l’unico modo è offendere l’avversario”.
    Parla del programma di questa amministrazione comunale.
    Xché l’unica cosa che avete fatto nei 5 anni di gestione comunale è stata spargere aria fritta

  6. Sala qualche volta prima di sparlare a vanvera ricordati il famoso detto, che tu sicuramente nn sai, “il bel tacere nn fu mai scritto”. Qualche volta pensa prima di scrivere

  7. Cari signori della lega non so quanto cittadini doc SARONNESI
    Mi chiamo massimo e vi posso garantire che in questo vs quinquennio Saronno è diventata invivibile,sia per il degrado che per i continui disagi causati da immigrati e da delinquenza.
    Sono un elettore del centro dx ma questa volta non avrete il mio
    Voto ,ho visto una brutta Saronno gestita male.

  8. Se la relazione “molto tecnica e poco politica” prevede anche invenzioni come il centro giovanile al Matteotti (che non esiste ma sul volantino l’avete messo) siamo a posto.

    Quelli arrabbiati sono i cittadini, non (solo) Gilli.

      • il Cag non c’entra niente. Si tratta invece di Spazio Anteprima, rimasto senza sede da tre anni. Basta depistaggi!

  9. “Quando il proprio programma amministrativo è poca cosa, per farsi notare l’unico modo è offendere l’avversario”.

    Guardi Sala che la settimana scorsa il vostro responsabile della comunicazione Marco Castelli ha definito “latrati” le opinioni delle opposizioni.

    Le lezioni le dia prima ai suoi, per cortesia.

  10. Una nota camaleontica a cui riporre un commento non sarebbe opportuno ma lasciare ai rispettivi attori la possibilità
    di esternare un confronto politico amministrativo da cui si potrebbe evincere chi dice la verità, chi ha maggior rispetto per l’elettorato e chi ha a cuore le sorti della città di Saronno.

  11. L’articolista scrive: “…al gioco delle offese, degli insulti e delle insinuazioni rispondiamo: no, grazie”. Lo stesso articolista scrive, nei confronti di Gilli: “…rabbia interiore mista ad invidia…”. Se questa ultima affermazione non è una offesa/ingiuria…se le parole hanno ancora un significato…Se si leggono i curricula di tutti i candidati sindaco, si potrebbe magari stabilire con certezza chi potrebbe eventualmente essere l’invidioso e chi l’invidiato…
    A proposito di realizzazioni della Lega Saronnese per l’indipendenza della PADANIA, uno zelante osservatore esterno, apolitico dalla nascita e amante della statistica, farebbe notare che non solo la parola “ITALIA” è stata, negli ultimi cinque anni e a livello istituzionale, “abolita” a Saronno, ma anche due altre vocaboli non vengono più pronunciati dai leghisti: “AREA FESTE”. L’area feste è l’opera prima (si fa per dire) in corso di realizzazione a Saronno, è la “faraonica opera del popolo padano”. Per l’area feste, ubicata quasi a Origgio, il medesimo zelante osservatore esterno farebbe anche notare l’enorme costo della stessa “fatal” area feste: euro 1.182.000 (sic!). AREA FESTE CHE SARÀ PAGATA DAI SARONNESI !
    Un vecchio motto della Lega era: ” Paga e taci, somaro lombardo”. Forse ora è cambiato in:” Paga e taci, som…saronnese”.

  12. Signor Sala, la comprendo molto bene. Lei non fa altro che stare alle regole del suo partito. E lo fa anche egregiamente. Smontare qualsiasi critica possa essere minimamente avanzata nei confronti dell’operato di questa giunta. Non dia retta. Sono solo di gente invidiosa della non chiarezza e trasparenza vostra in questi anni. D’altra parte se il signor Sindaco fa notare che alcuni suoi concittadini sono in malafede perché non hanno capito che nell’ex area Parma ci sarà tanto verde da far invidia a New York, lei che può fare di diverso? Con stima.

Comments are closed.