TURATE / COGLIATE – Nel corso del pomeriggio del 20 agosto i carabinieri della stazione di Turate hanno dato esecuzione al decreto di sospensione della misura dell’affidamento in prova nei confronti di un 29enne, cittadino italiano, residente a Cogliate. Assieme ad un 27enne di Turate e ad un 25enne romeno ma abitante a Turate nella notte tra il giorno 14 e 15 agosto aveva rubato quattro biciclette, del valore complessivo di 1000 euro, custodite all’interno di un box di proprietà privata.

I militari, dunque, dopo aver sentito alcuni testimoni, sono riusciti ad identificare il terzetto. I giovani, messi alle strette, hanno ammesso le proprie responsabilità. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari. I tre sono stati quindi denunciati alla competente autorità giudiziaria, mentre sul conto del 29enne è stata inoltrata comunicazione al magistrato di Sorveglianza di Milano che, considerato il fatto e la condotta del tutto incompatibile con la prosecuzione dell’affidamento in prova, ha emesso nei suoi confronti il decreto di sospensione della misura. I carabinieri di Turate lo hanno rintracciato nella sua abitazione notificandogli il provvedimento restrittivo e conducendolo successivamente nel carcere di Como, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(foto archivio)

21082020