SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota del Comitato per la salvaguardia ed il rilancio dell’Ospedale di Saronno in merito alle ultime iniziative politiche e alla situazione dell’ospedale.

Il Comitato per la salvaguardia ed il rilancio dell’Ospedale di Saronno già ha favorevolmente constatato come i problemi che affliggono l’ospedale stesso abbiano trovato ampio spazio nel dibattito politico di questi ultimi mesi.

Mesi che hanno, purtroppo, visto aggravarsi la situazione del nostro Ospedale, solo in piccola parte giustificata dall’emergenza Covid: non è comprensibile la logica che sottende alcune scelte dell’azienda ospedaliera che ha mantenuto pressochè invariata la piena operatività degli ospedali di Busto e Gallarate (distanti tra loro una manciata di chilometri!) e ridotto all’osso le attività a Saronno, penalizzando pesantemente i pazienti del comprensorio saronnese e costringendoLi, non si sa fin quando, ad affrontare gravi disagi non di rado insormontabili o a rivolgersi ad altre strutture sanitarie pubbliche o private.

Il Comitato apprezza e sostene tutte le iniziative utili al presente ed al futuro del nostro nosocomio: ben vengano le raccolte di firme e l’impegno di alcuni candidati sindaci che ne hanno fatto punto qualificante del proprio programma.
Altrettanto favorevolmente giudichiamo la proposta di un comitato di sindaci del comprensorio saronnese: in altri luoghi di Lombardia (Melegnano ed Alta Valtellina) l’unità delle Istituzioni locali, creatasi a prescindere dall’appartenenza politica, ha sinora prodotto frutti utili per quelle comunità. Ci auguriamo che questo possa presto avvenire anche a Saronno: fin da ora e come da sempre siamo aperti e disponibili al dialogo ed alla fattiva collaborazione.

(foto di Edio Bison)

6 Commenti

  1. Dietro alle cortesi parole c’è l’accusa ai “politici saronnesi” di aver operato con la tecnica del “non
    disturbiamo il manovratore…. visto che è nostro amico” e ora di fingersi “i paladini della rinascita dell’ospedale di Saronno”.

    Paolo Enrico Colombo

  2. Ad ogni riduzione di servizi da parte dell’ospedale aumentano i servizi offerti dal privato, soprattutto al Meditel

  3. Ma no dai l’ospedale va benissimo, poi in questi anni il Sindaco impavido si e’ fatto in 4 per supportarlo con durissime battaglie in regione… 😅
    (ho fatto finta di essere il suo emanatore di proclami) 😄😄

  4. pero che arrivi un sindaco all'altezza della situazione che faccia rete con i sindaci dei paesi associati per fare pressione in regione. Fagioli all'ospedale ha fatto solo passerelle mediatiche.

    Spero che venga eletto un nuovo sindaco all’altezza della situazione. Fagioli ha fatto solo passerelle mediatiche .

  5. Pneumologia a Saronno chiusa ! O si va a Gallarate o Busto (lascio immaginare i tempi di attesa) oppure si va in una nota struttura saronnese dove per la stessa visita sono chiesti circa 120€.
    Dicevano di distribuire i servizi sul territorio per una sanità “di quartiere”, puntuale ed efficace, .invece stanno accorpando e intasando i reparti.

Comments are closed.