SARONNO – Campagna elettorale sul sagrato della chiesa? E’ successo in questi giorni a Saronno e l’ex vicesindaco, ed attuale candidata per Azione, Annalisa Renoldi, bacchetta chi non è stato capace di rispettare quelle che sono sempre state regole non scritte, ma di buon gusto. Nessuno, a Saronno, aveva sinora “inseguito” gli elettori quasi all’interno del tempio sacro e l’aveva “atteso al varco” dopo la santa messa, senza neppure lasciare ai cittadini il tempo di spostarsi dal sagrato.

“Volantinare sui sagrati delle chiese all’uscita della Messa. Siete senza vergogna” dice Renoldi, con una buone dose di fairplay visto che comunque non rivela quale partito o quali partiti si siano resi protagonisti di simili iniziative. Ma evidentemente il voto dei cattolici fa gola e quindi c’è stato anche chi non si è fatto scrupolo di avvicinare i fedeli proprio all’uscita della messa. Renoldi è candidata al consiglio comunale in Azione, una delle compagini che sostengono al candidatura a sindaco di Pierluigi Gilli.

(foto archivio: da sinistra Cesare Cenedese, Annalisa Renoldi e Francesco Banfi)

15092020

5 Commenti

  1. Ho visto negli anni precedenti candidati sindaco addirittura andare sull’altare proponendosi come lettori… E una volta perse le elezioni assenti da qualsiasi S Messa a Saronno…
    Almeno questi i volantini li distribuivano fuori dalle chiese

      • Forse sarebbe stato meglio volantinare fuori dall’ospedale o dalle scuole. Mi scusi cittadino deluso. Sparare nel mucchio non è signorile. Faccia nomi e cognomi. Almeno si possono difendere. Grazie.

        • Caro Anonimo S
          Io ho scritto usando lo stesso FAIRPLAY usato dalla Sig. Renoldi…
          Se qualcuno ha la coda di paglia stia attento che può anche bruciare…

Comments are closed.