CERIANO LAGHETTO – Sta partendo in questi giorni, con locandine e manifesti affissi in paese, la nuova campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono di deiezioni canine e mozziconi di sigarette sulle strade. L’Amministrazione comunale ha deciso di imporre un giro di vite per contrastare il fenomeno che crea situazioni di disagio e difficoltà in diverse zone del paese. La prima fase dell’intervento riguarda la diffusione di nuovi avvisi che raccomandano la raccolta da terra delle deiezioni canine, con l’obbligo per chi porta cani a passeggio di avere con sé anche sacchetto di raccolta e bottiglietta d’acqua per il lavaggio anche di eventuale urina. Attenzione particolare viene richiesta ai fumatori affinché non abbandonino i mozziconi di sigaretta sulle strade, ma utilizzino gli appositi raccoglitori posizionati fuori dai locali pubblici, o i cestini dei rifiuti assicurandosi che il mozzicone sia spento.

La polizia locale sta organizzando anche dei servizi mirati di controllo durante i quali potrebbe elevare contravvenzioni come da regolamento comunale, che possono andare da 80 a 240 euro per l’abbandono di deiezioni canine e da 100 a 300 euro per i mozziconi. “Non possiamo tollerare comportamenti indecenti che vanno a danno dell’intera comunità – dichiara l’assessore all’Ecologia, Antonio Magnani – Invitiamo tutti al rispetto delle regole che sono dettate soprattutto dal buon senso e dalla necessità di una convivenza civile e invitiamo anche chi è a conoscenza di situazioni particolarmente gravi e ripetitive, di segnalarle al comando di polizia locale che predisporrà interventi mirati”.

“La sicurezza urbana come anche il decoro del territorio -aggiunge il comandante della Polizia Locale, Michele Speciale- è un bene comune appartenente ai cittadini, i quali insieme alle istituzioni, hanno il dovere di tutelare. La sanzione deve essere una misura straordinaria per chi abusa”.

17092020

2 Commenti

  1. Tutti Animalisti a gridare in piazza, ma per pulire i loro escrementi diventano ???????
    😒😒😒😒😒😒😒😒

  2. Invitiamo , l’assessore all’ecologia a farsi un giro sulla pista ciclo pedonale che da Ceriano L.tto va a Saronno , per vedere quanta Ambrosia sia presente ,ma non doveva essere tagliata ?. Sò che non è l’argomento trattato ma ho chiamato la polizia locale sia il 20 che il 21 non rispondeva nessuno ,pensavo fossero ai seggi, ma non c’era nessuno ,lancio questo ” DISPERATO ” APPELLO , speriamo che qualcuno controlli l’ambrosia, siamo in molti ad esserne allergici , ma SEMBRA NON SIA UNA PRIORITA’, viste le piantagioni esistenti . UN GRAZIE IN ANTICIPO (SPERIAMO)

Comments are closed.