SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Lorenzo Puzziferri (ObiettivoSaronno) riguardo alle possibilità per la cultura e agli eventi a Saronno.

“Nella scorsa Domenica e Lunedì, ho trattato e realizzato degli incontri online tramite delle dirette Instagram, nel quale ho ospitato dei volti noti del Saronnese, che tramite le loro attività hanno contribuito al risalto della città.

Nella prima diretta sono stati trattati temi riguardanti prevalentemente alle ore diurne della città: con Mattia Trapani abbiamo analizzato le problematiche inerenti al quartiere Matteotti; PierodaSaronno, il videomaker della nostra città ha commentato quanto detto da Mattia, ricordando suoi precedenti video realizzati proprio all’interno del quartiere; con Alessandra Pagani, candidata Obiettivo Saronno, abbiamo parlato di Sport in termini e dialogo con le associazioni; e infine con Matteo Cordaro, ex rappresentante del GB Grassi, abbiamo parlato di scuola e sicurezza per il tragitto nelle strade per gli studenti.
La seconda diretta ha avuto ospiti più dedicati alle ore serali: con
Francesco Cova in arte Wazah abbiamo parlato di artisti, per la quale si potrebbero dedicare maggiore attenzione e supportarli nelle loro attività; Brandon Mavakala, vocalist/dj del Saronnese, ha invece rammentato una Saronno dormiente e non accogliente per giovani, famiglie e anziani; con Aurora Rondena, attrice, abbiano parlato di sicurezza e accessibilità delle vie pedonali; e Marco Minella, gestore di due pizzerie della città, ha parlato di commercio e turismo, che potrebbero essere migliorati tramite un maggior supporto ai commercianti, una miglior organizzazione dei parcheggi e una comunicazione più attenta e curata fra Comune e cittadini.
Spero che questa iniziativa, possa essere stata utile per tutte le persone che non erano al corrente di certe dinamiche della nostra città, nel quale l’obiettivo primario, é quello di coinvolgere i cittadini, specialmente i giovani, nell’interesse della città.
Ci terrei a fare un plauso all’evento organizzato all’esterno del Giuditta Pasta a favore della cultura saronnese, mentre non ne farei all’amministrazione comunale attuale, che ha deciso di disconoscere l’evento, negandogli patrocinio e non presentandosi nemmeno alla cerimonia.
Evidentemente per la campagna elettorale, si ritiene che sia più
importante invitare politici nazionali al fine di distogliere la realtà
dei fatti ai cittadini, raccontando nulla di costruttivo e reale riguardo la città di Saronno.
Sono fiero di quanto fatto, spero di aver dato un contributo tramite questa iniziativa, nel quale ci tenevo farvi conoscere i nostri cittadini saronnesi che hanno avuto la possibilità di dire la loro opinione riguardo una città che ha ancora tanto da migliorare! “
(foto d’archivio)

18092020