SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del candidato sindaco Pierluigi Gilli, supportato da Con Saronno, Italia Viva, +Europa e Azione.

“In attesa dei dati completi, rileviamo sin d’ora la discreta affermazione delle nostre due liste, anche se, non lo nascondiamo, avevamo aspettative più ampie per il nostro progetto. Tuttavia, ci sembra evidente che i Saronnesi hanno severamente giudicato l’amministrazione uscente che, sebbene partisse avvantaggiata anche per il clima politico nazionale, è ora costretta ad un difficile ballottaggio con un Airoldi indubbiamente rafforzato, dall’esito tutt’altro che scontato, al pari del sorprendente risultato della lista Obiettivo Saronno. Questa sera e nei prossimi giorni analizzeremo con profondità i risultati e valuteremo il da farsi, partendo dalla compatibilità dei programmi e dalla possibilità di dare un concreto nostro apporto. Ovviamente, allo stato, ogni decisione è riservata. Sin d’ora ringraziamo i molti Saronnesi che ci hanno onorato con il loro voto e che hanno dimostrato attenzione all’esperimento di formare un nuovo centro moderato per politico della nostra città”.

(foto d’archivio)

22092020

7 Commenti

  1. Non è vero. Negli ultimi anni saronno è sempre andata al ballottaggio. Ora c è il gioco delle poltrone. Comunque piuttosto che una Saronno rossa… Tutta la Vita A. Fagioli.

  2. Un nuovo centro moderato!? Ma questo signore è supportato dalla lista +Europa, Italia Viva e Azione!, che fuori di dubbio appartengono al nuovo centro moderato: o forse anche NO?! Giudichino gli elettori che lo hanno votato a quale centro moderato allude questo signore, io personalmente ritengo che ci siano in questo candidato sindaco poche idee e quelle poche siano assai confuse.

  3. Gilli paga il suo odio smodato e immotivato per la lega dimenticando la mancanza di proposte interessanti e concrete nel suo programma.il risultato è pessimo

  4. “hanno giudicato severamente questa amminstrazione” ma per rimanere a galla daranno l’appoggio alla lega chiedendo la poltrona per banfi come fece sac a suo tempo

  5. Non credo che Azione e Più Europa e IV possano optare per la Lega. Sarebbe contraddire i valori di quei partiti. Sarebbe puro trasformismo. Non capisco che c’entra l’analisi dei programmi e tale impasse. È questione di valori e principi. Azione non può schierarsi con la Lega. È alternativa.

Comments are closed.