SARONNO – Pioggia i preferenze nella tornata elettorale che ha visto andare al ballottaggio i candidati Alessandro Fagioli (Lega, Fdi, Fi e Sac) e Augusto Airoldi (Pd, [email protected] e Lista airoldi)

La top ten delle preferenze vede schierati Raffaele Fagioli (Lega 271), Agostino De Marco (Fi 195), Francesco Licata (Pd 188), Claudio Sala (Lega 149), Maria Assunta Miglino (Fi 149). Luca Amadio (Obiettivo Saronno 140), Luca Davide (Obiettivo Saronno 131),  Franco Casali ([email protected] 126) Cristiana Dho (Obiettivo Saronno 118) e Laura Succi (Airoldi sindaco 116).

Ecco la top tre lista per lista

In Fratelli d’Italia il più votato della lista è stato l’assesore uscente a Sport ed Ambiente Gianpietro Guaglianone (105), seguito da quello ai Servizi sociali Gianangelo Tosi (79) e Carmen Federico (40)

In Saronno al centro il più votato della lista è stato l’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni (74), seguito da quello al Commercio Paolo Strano (64) e dal medico di Popolo della Famiglia Diego Riva (62)

In Forza Italia il più votato della lista è stato il commissario cittadino Agostino De Marco (195), seguito dall’assessore alla Cultura Maria Assunta Miglino (149) e lo studente Federico Marri (103)

In Lega il più votato della lista è stato Raffaele Fagioli (271), seguito da Claudio Sala (149) e Riccardo Guzzetti (110)

In Obiettivo Saronno il più votato della lista è stato l’ex presidente del Duc Luca Amadio (140), seguito dallo studente Luca Davide (131) e dal membro del direttivo Cristiana Dho (118)

Nel Pd il più votato della lista è stato il capogruppo uscente Francesco Licata (188), seguito dal consigliere comunale uscente Ilaria Pagani (115) e dal membro del direttivo Mauro Rotondi (94)

In [email protected] il più votato della lista è stato il capogruppo uscente Franco Casali (126), seguito dalla studentessa Nourhan Moustafa (76) e Francesca Rufini (71)

Nella lista Airoldi il più votato della lista è stata la presidente dell’Unitre Laura Succi (116), seguito da l’ingegnere Andrea Picozzi (113) e il portavoce della lista Mattia Cattaneo (100)

In Con Saronno il più votato della lista è stato il dirigente dell’istituto scolastico Aldo Moro Gabriele Musarò (89), seguito dal’avvocato Marta Gilli (86) e dal consigliere comunale uscente Francesco Banfi (78)

In Italia Viva, Azione e più Europa la più votata della lista è stata l’ex vicesindaco Anna Lisa Renoldi (62), seguito dal numero uno di Azione Silvio Barosso (40) e dal giovane Marco Caronni (37)

In Movimento 5 stelle Il più votato della lista sono stati due giovani delle liste Luca Mantegazza (25), seguito da Valeria Checchi (20) e l’infermiera e moglie di Luca Longinotti Alessia Santeramo (17)

 

 

7 Commenti

  1. ma Silighini? nessun commento?
    in effetti il risultato di 20 voti è un bel colpo per il suo immenso ego

  2. Raffaele Fagioli premiato per l’ottimo lavoro svolto, ma a Saronno la gente si è fumata il cervello!!!

    • Ha usato un vecchio trucco: la gente ha scritto Fagioli pensando di votare il fratello come candidato sindaco. Gran parte delle sue preferenze sono dovute a questo

  3. Guardo le preferenze Di Marco e Miglino e per Bellezza e Cultura nella nostra città la vedo nera.

  4. Piccola lezione di matematica …. a Saronno abbiamo circa 40.000 abitanti, circa 30.000 elettori … e le persone andate al voto saranno poco meno di 20.000 (infatti le schede valide risultano circa 19.000). Ma …. un candidato che prende 50 o 100 voti si sente “portavoce” dei Saronnesi? Tutti quelli che hanno lanciato proclami prima delle elezioni (di tutti i partiti e liste) e si ritrovano con meno voti degli inquilini del suo condominio non si fanno qualche domanda? Ma questi voti li prenderebbe un saronnese qualsiasi che abbia a Saronno qualche parente e qualche amico (probabilmente chi anela a rappresentarci di amici ne ha ben pochi). Per fortuna alle elezioni locali si votano le persone, mica i partiti o le liste …. siamo messi bene!!

    • Bravissimo! Completamente d’accordo. Troppi pavoni in giro nella politica saronnese, a far la ruota con quattro penne.

Comments are closed.