SARONNO – In attesa della scadenza dei termini dell’apparentamento, stamattina Piazza Volontari del Sangue è stata popolata dai gazebi della coalizione di centrodestra: Lega, Fratelli d’italia, Forza Italia e Saronno al Centro si sono preparati, insieme al loro candidato e sindaco uscente Alessandro Fagioli, per un altro giorno di campagna elettorale in previsione dell’imminente ballottaggio.

Tutti attendevano diversi Vip della politica nazionale: Giancarlo Giorgetti, vice segretario federale Lega, Leonardo Tarantino, sindaco provinciale Lega, Stefano Candiani senatore e ex sindaco di Tradate, Francesca Brianza, assessore regionale.

Il vicesegretario federale della Lega, Giancarlo Giorgetti, si è espresso chiaramente riguardo alla possibilità di un apparentamento con il candidato di Azione, ItaliaViva, +Europa e ConSaronno: “Tutti cercano di creare chiarezza attraverso apparentamenti: chi si è presentato ha riscosso grandi risultati nel primo turno; la candidata di una lista ha già fatto la sua scelta. Gilli ha una storia di chiare inclinazioni politiche: la mia speranza è che cerchi di sostenere il suo tradizionale orientamento politico.”

“Il candidato Alessandro Fagioli – continua Giorgetti – è uno dei giovani che è cresciuto nella Lega: ha interiorizzato i nostri valori ed è diventato sindaco per Saronno. L’ho visto crescere, è giusto che vada avanti nell’amministrazione.”

Ad allestire i gazebo tanti militanti di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Saronno al Centro. Presente, ovviamente, il sindaco Alessandro Fagioli, il presidente del consiglio comunale, Raffaele Fagioli, il segretario della Lega, Claudio Sala, l’assessore Miglino di Forza Italia, consiglieri e candidati.

Nel frattempo, al Gilli Point era in corso la riunione di coalizione alla presenza del candidato sindaco Pierluigi Gilli e dei candidati delle liste Italia Viva, +Europa, Azione e Con Saronno.

Diffusi per tutta Saronno i gazebo della coalizione a sostegno di Augusto Airoldi, presenti ex sindaco Angelo Tettamanzi e il candidato Tommaso Valarani.

Alle 12 di oggi, il candidato sindaco Augusto Airoldi, sostenuto dalla coalizione tra Partito Democratico, ItaliaViva, [email protected] e Lista civica Airoldi Sindaco, ha presentato l’apparentamento con la candidata sindaco di Obiettivo Saronno, Novella Ciceroni.
Fuori dal comune, Novella Ciceroni ha ribatido il senso di responsabilità che ha spinto ad un accordo di alleanza: “Abbiamo parlato con tutti per identità della nostra lista civica. La scelta fatta è per il futuro di Saronno, per realizzare insieme i programmi e i progetti per la città.”

Augusto Airoldi è più duro nei confronti delle speculazioni rispetto allo schieramento politico dell’alleanza: “Parlare di centrodestra e centrosinistra è un modo per eludere i problemi. Abbiamo un progetti per Saronno: non c’è né centrodestra né centrosinistra, ma ci sono problemi da risolvere e programmi da realizzare. Sono categorie superate: stiamo parlando di amministrare una città. Si parla di una città amica dei cittadini, che sostiene i cittadini, indipendentemente che sia di destra o di sinistra. Invito a leggere i programmi, non di fermarsi a posizione politiche, come, invece, fa comodo ai nostri avversari.”

Il candidato di Partito Democratico, [email protected] e Airoldi Sindaco si dichiara aperto ad altri accordi e alleanze: “L’apparentamento non è l’unica modalità di alleanza: mi auguro che si possa collaborare con il Movimento 5 Stelle.”
E rimarca la propria apertura ad un accordo con il candidato di ItaliaViva, +Europa, Azione e ConSaronno, Pierluigi Gilli.

(in foto: il gazebo della Lega on piazza Volontari del Sangue)

27092020

6 Commenti

  1. I giochi per eventuali apparentamenti al ballottaggio sono superflui per questa coalizione di centrodestra, sempre più identitaria di destra, dove chi finora si è impegnato in campagna elettorale, dialogando con i cittadini, non sono stati i leghisti nostrani, oramai con la arrogante puzza sotto il naso ma i loro compari di cordata, ansiosi e speranzosi di ottenere con i numeri irrisori ottenuti e poco competitivi qualche concessione marginale dal ras leghista, ora propenso a concedere il ….. ma subito dopo a riprendersi lo scettro del comando. Quale futuro può riservare alla città di Saronno una probabile riconferma di questa associazione allegra e inadeguata che promette ogni cosa ma che non sarà in grado di mantenere, come dimostrato nell’ultimo quinquennio.

  2. E chi si apparenta con Fagioli & co. ? Le loro promesse da marinaio non incantano più nessuno, le promesse prima delle elezioni, dopo le elezioni non le mantengono più come lo scorso ballottaggio.

  3. Invece nel passato gli stessi che ora dicono di fare, come mai non hanno fatto proprio nulla del nulla?

  4. Da quello che si è visto oggi la Lega non se l’e’ filata nessuno.
    Sia chi ha fatto la campagna elettorale criticandola asprissimamente, sia gli altri che respingono sia la gestione avvenuta che la loro visione per il futuro della nostra città.

Comments are closed.