SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Italia Viva in merito al ballottaggio.

Italia Viva Saronno ha deciso, insieme al nostro candidato Pierluigi Gilli, di sostenere al ballottaggio del 4 e 5 ottobre Augusto Airoldi.

È stata una decisione presa insieme a tutti gli amici di Italia Viva Saronno con Pierluigi, che ci permetterà di poter continuare il lavoro iniziato insieme durante la campagna elettorale che ha visto crescere in poco tempo un gruppo di persone unito dalla visione e la volontà di portare avanti i progetti che pensiamo Saronno si meriti.

Per una Saronno più europea, più orientata verso il vicino modello Milano al quale ci ispiriamo e con il quale vorremmo aprire a delle collaborazioni che possano rendere più attrattiva e giovane la città.

Per una maggiore sicurezza in tema salute, con un concreto impegno per l’ospedale, salvandolo dalla degradante situazione in cui versa.

Per una forte attenzione all’ambiente, alla cultura, allo sport e al sociale. Aree tematiche importanti per migliorare la qualità della vita di tutti i nostri concittadini.

Punti che condividiamo con Augusto Airoldi e per i quali abbiamo la possibilità di impegnarci e lavorare insieme nei prossimi anni.

(foto: un gazebo della campagna elettorale)

4 Commenti

  1. Per la precisione chi sono i referenti di Italia Viva a Saronno?
    Su quanti elettori possono contare in considerazione del listone formato con altre tre formazioni e che ha raggiunto in tutto 519 voti?

  2. Stavo proprio aspettando al varco il “professor” Gilli. Dopo aver confuso gli elettori di centrodestra al primo turno, ora rinnega la sua storia, i suoi valori per occupare una o più poltrone in Consiglio comunale. Alle mie educate richieste di delucidazioni circa l’appoggio alla Sinistra, Lei Gilli ha sempre risposto mediante supercazzole nascondendo la verità agli elettori di centrodestra. Ora non potendo più nascondersi dichiara apertamente il suo appoggio a chi le era avversario solo qualche anno addietro. Tutto ciò dimostra inequivocabilmente la verità di ciò che le rimproveravo: la sua mala fede e la sua totale mancanza di trasparenza.

Comments are closed.