SARONNO – Questa tornata elettorale sarà ricordata anche per le misure di sicurezza prese ai seggi per evitare il contagio da coronavirus.

Per la prima volta, al primo turno, a Saronno è stato creato il seggio 38 ter. Il seggio 38 è quello allestato all’ospedale di piazzale Borrella a cui è da sempre affiancato un seggio volanti il 38 bis. Quest’anno è arrivato anche il 38 ter pensato per garantire “il pieno esercizio dei diritti civili e politici – spiegano dal Ministero – e al tempo stesso le massime condizioni di sicurezza sanitaria, anche a coloro che andranno a raccogliere il voto”.

Si tratta di una novità che riguarda tutti gli elettori che, essendo sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19, non possono recarsi ai seggi. Questo compito è affidato alle sezioni ospedaliere è dovuta all’esigenza di garantire la sicurezza sanitaria anche nella fase dello scrutinio. Ad occuparsi del seggio saranno, a Saronno, 3 volontari della Croce Rossa. Il seggio 38 ter sarà al servizio di chi si trova nella zona grigia dell’ospedale di piazzale Borrella dove si fermano i pazienti in attesa del risultato del tampone o che qualora abbiano avuto tampone con esito negativo registrino discordanza con il quadro clinico.

04102020