BOLLATE – Vittoria sul filo di lana del Mkf Bollate in gara 1, Inox Team Saronno addirittura travolgente in gara 2: nella partita delle 13.30 ad Ospiate, mezz’ora dopo la fine della precedente, si sono viste saronnesi (in pedana una attenta Alice Nicolini, qui nella foto) da subito scatenate in battuta e che hanno preso progressivamente il largo, sino ad un “clamoroso” successo per “manifesta”: infatti le lanciatrici bollatesi  Laura Bigatton e Sara Riboldi non sono sufficientemente aiutate dalla difesa e l’Inox Team manda tutti al riposo con l’8-1 al quinto inning.

Bigatton nella parte alta del terzo inning subisce 3 punti: dopo aver subito un lungo e durissimo doppio a sinistra di Agnese Pietroni, il cui giro di mazza si stampa contro la recinzione, andando a pochissimi centimetri dal fuoricampo, mette in base Alessandra Rotondo e poi, su un errore difensivo sulla rimbalzante di Fabrizia Marrone vede il Saronno passare in vantaggio; poco dopo è un singolo di Laura Vigna a portare a casa il punto dello 0-2 (Rotondo) e infine arriva il 0-3 con la volata di sacrificio di Andrea Filler (punto di Marrone). Bigatton poi si salva, pur subendo il quarto punto da Laura Vigna (su valida al centro di Giulia Longhi), perché Edwards viene colta fuori base e consente al Bollate di chiudere la ripresa “salvando” lo 0-4. Nella ripresa successiva il Saronno aumenta il vantaggio sfruttando un clamoroso errore di tiro in prima di Amanda Fama sulla battuta rimbalzante in diamante di Fabrizia Marrone. Sono proprio gli errori a fare la differenza nella seconda partita che, poco dopo, Saronno prova a chiudere definitivamente riuscendo a portare a casa anche altri due punti grazie a un lungo doppio al centro di Laura Vigna che spinge a casa Alessandra Rotondo e Marrone. Sullo 0-7 termina la partita in pedana di Bigatton che lascia spazio a Sara Riboldi.

Il Mkf “si toglie dalla manifesta” nella parte bassa del quarto inning con un singolo di Lara Cecchetti, un productive out di Amanda Fama e un altro singolo di Jaimee Juarez, ma non è una reazione sufficiente, perché nella parte alta della quinta ripresa il Saronno torna ad avere vantaggio di sette punti (8-1): è una palla che si impenna dietro il diamante, tra esterno destro, prima e seconda base, battuta da Sara Brugnoli a spingere a casa Nicoletta Motta. Al cambio campo Alice Nicolini ha un solo out a disposizione per poi lasciare la pedana a Veronica Comar: con un lancio elimina Giorgia Fumagalli (out al volo a sinistra) e poi se ne va. Comar fa battere in diamante Camisasca, concede la base ball a Bigatton e poi lotta contro l’amica Marta Gasparotto. Alla fine la costringe a un pop su Rotondo e porta la serie a Saronno sull1-1.

Al termine delle due gare c’è spazio anche per i sentimenti e le dolci parole delle compagne di squadra, oltre che gli applausi di tutti, comprese le avversarie, per Lara Buila, esterno del Bollate ed ex azzurra che ha deciso di ritirarsi dal softball giocato.

(foto KR73/Nadoc: alcune fasi del match)

04102020