SARONNO – “Non abbiamo mai abbassato la guardia in questi mesi contro la possibilità di un contagio. Abbiamo tutte le dotazioni del caso e i protocolli sono stati affinati. Stiamo gestendo in assoluta sicurezza anche questa seconda ondata ed anzi per tutelare ulteriormente i nostri degenti da domenica chiuderemo anche le visite dei parenti”.

Sono le parole di Daniele Etro, numero uno della casa di riposo Focris, che spiega come la struttura di via Don Volpi si sta muovendo in questa seconda fase. “Al momento siamo al completo – spiega il presidente del cda – soprattutto considerando gli spazi che abbiamo creato per gestire eventuali nuovi ingressi che resteranno isolamento, come prevede la normativa, fino alla sicurezza delle negatività al virus. Non solo. Ci sono protocolli e soluzione ad hoc per tutti quei degenti che dovessero sviluppare dei sintomi”. Nella struttura non si è mai abbassata la guardia e negli ultimi giorni si è dato una stretta anche a protocolli e procedure di sicurezza.

Il presidente Etro ha contattato anche il sindaco di Saronno Augusto Airoldi: “Dedichiamo grande attenzione anche al personale infermieristico, oss e asa – conclude Etro – anche grazie alla grande cura che ha messo nella realizzazione di protocolli il nostro direttore sanitario Renato Balzaretti”.

Sono state chiuse anche le visite da ieri sulla base dell’ordinanza della Regione n 619 del 15/10.

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.