SARONNO – Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Busto Arsizio, Piera Bossi, ha accolto l’istanza di opposizione all’archiviazione presentata dall’avvocato dei famigliari di un sessantaduenne che nel dicembre del 2010 era deceduto all’ospedale di Saronno: per il medico “veterano” del pronto soccorso ospedaliero, Leonardo Cazzaniga, si annuncia un nuovo procedimento giudiziario, per ora è stata fissata un’udienza a febbraio.

L’anziano malato era stato accompagnato al pronto soccorso per essere visitato per problemi respiratori e meno di un’ora dopo avvenne il decesso. Una vicenda in relazione alla quale la procura aveva chiesto l’archiviazione perchè gli orari di servizio di Cazzaniga in ospedale non corrispondevano con quelli del ricovero del paziente. Cazzaniga è stato recentemente condannato all’ergastolo per dodici omicidi (dieci pazienti oltre che di Massimo e Luciano Guerra, marito e suocero della sua compagna di allora, l’infermiera Laura Taroni).

(foto archivio: il medico Leonardo Cazzaniga durante una udienza in tribunale)

21102020