CERIANO LAGHETTO – Anche sabato scorso come è ormai consuetudine consolidata da anni, un buon gruppo di volontari ha aderito all’appello promosso dall’Amministrazione comunale e si è unito a sindaco e assessori per ripulire dai rifiuti il bosco del Parco delle Groane nella zona tra Villaggio Brollo e la via Stabilimenti. Sono stati riempiti due furgoni di materiale di diverso tipo, dall’abbigliamento alle confezioni per alimenti, dalle bottiglie a frammenti di teli e stracci, segnali inequivocabili di presenze all’interno dell’area boschiva, riconducibili alle attività di spaccio di stupefacenti.

Durante le attività di pulizia del bosco è stato utilizzato anche il metal detector, gestito da volontario specializzato del Gst. In questa occasione lo strumento elettronico ha consentito di rivelare la presenza di un ordigno bellico a breve distanza dalla linea ferroviaria Saronno-Seregno.

Si trattava di un proiettile d’artiglieria, potenzialmente pericoloso, come hanno confermato i Carabinieri subito contattati e prontamente intervenuti sul posto.

I militari della compagnia di Desio hanno per prima cosa verificato la tipologia del reperto e poi messo in sicurezza tutta la zona, in collaborazione con la Protezione Civile, in modo da evitare pericoli. Quindi sono stati allertati gli artificieri. Domenica si è svolta l’operazione conclusiva, messa in atto dal Decimo Reggimento del Genio Guastatori di Cremona.

“Il bosco è tornato pulito grazie ai volontari, che hanno rimosso i rifiuti prodotti nelle due settimane in cui qualche malvivente è tornato a ripopolare la zona, dopo la scarcerazione di uno dei principali organizzatori della piazza di spaccio, che era stato arrestato lo scorso febbraio” -commenta l’Assessore alla sicurezza, Dante Cattaneo. “Questo dimostra che è assolutamente necessario continuare a tenere alta la guardia perché questi venditori di morte non riprendano il controllo del nostro bosco rovinandolo e insozzandolo” chiosa l’Assessore all’Ambiente e alla Protezione Civile Antonio Magnani. L’Amministrazione Comunale ringrazia la Protezione Civile, il Gst e le Forze dell’Ordine intervenute.

(in foto: i volontari impegnati nella pulizia del bosco)

22102020

4 Commenti

  1. Bosco pulito è una parola grossa, percorrendo la pista ciclabile Ceriano – Brollo non sembra proprio. Gli incivili che usano il bosco per buttare i rifiuti ci sono sempre stati e purtroppo sempre ci saranno. Ordigno bellico …….. visto che c’è una ex polveriera probabilmente non sarà ne il primo ne l’ultimo.

    • e quindi? parla meno e rimboccati le maniche anche tu! Non abbiamo bisogno di parole, parole, parole….

  2. Martedì sera le IENE si sono permesse di mandare in onda un servizio sul bosco di Ceriano senza coinvolgere il grande Robin Hood delle Groane. Attentato …..

Comments are closed.