SARONNO – Il Covid ferma anche la festa di Halloween degli anarchici. A comunicarlo con una nota, è il gruppo Telos, di cui riportiamo in sintesi la presa di posizione nei confronti delle nuove norme regionali anti-covid.

“Abbiamo deciso di annullare il concerto di Halloween night // TeLos Taz

La motivazione non ha niente a che vedere con il coprifuoco appena introdotto: crediamo fermamente che sia un’insensata privazione delle libertà individuali e collettive, l’ennesimo esperimento repressivo attuato dalle istituzioni in tempo di Covid.

La divisione è chiara, fra tempi e luoghi del profitto da salvaguardare e mantenere affollati e tempi e luoghi delle libertà individuali, della socialità, dello svago, da reprimere e sanzionare.
Pensiamo che si debba continuare a uscire di casa, a vivere le proprie vite, a costruire relazioni nel rispetto degli spazi di ognuno, stando attenti e usando le dovute precauzioni.

Un concerto hardcore non è certo il modo migliore di farlo, per questo abbiamo deciso di annullarlo.

Detto questo, saremo nelle strade, continueremo a proporre iniziative.”

(foto d’archivio)

23102020

4 Commenti

  1. Questo comunicato, è la chiara dimostrazione, di quanto questi centri sociali siano inutili e di quanto si basino sull’abusivismo in tutto quello che fanno, dall’occupazione dei luoghi altrui, al fare concerti non autorizzati da nessuno. Poi se vogliamo dirla tutta visto che questi centri sociali sono contro ogni forma di globalizzazione, come mai vi preme tanto festeggiare “Halloween” che è praticamente è una festa americana? Passi pure che oggi in Italia è una festa per bambini, ma vedere questi ragazzotti (per non usare altri aggettivi) sbattersi per una festa che va contro i loro principi, è proprio da persone senza cervello. Abbiate rispetto per i morti di Bergamo prima di scrivere una marea di cazzate sui vostri volantini inutili.

  2. insensata privazione, ma poi lo dicono loro stessi che fare un concerto era da dementi farlo.
    cari anarchici le regole servono a dare un quadro di cosa ha senso fare e cosa non è utile per la comunità fare! – bene comune ecc. – altro che repressione, visto che oggi i primi contro limitazioni, chiusure ecc. spesso sono proprio industriali/benestanti

  3. Sarà dispiaciuto anche ilsaronno così prodigo a rendicontare con innumerevoli articoli le azioni dei Telos

Comments are closed.