SARONNO – “Il Teatro Giuditta Pasta è costretto nuovamente a sospendere la sua attività. Questo pomeriggio alle 15.30 Marisa Laurito porterà in scena per l’ultima volta la Lisistrata di Aristofane”.

Inizia così la nota del presidente del teatro Oscar Masciadri che con amarezza annuncia la risposta al Dpcm appena firmato.

“Il nuovo Dpcm varato poche ore fa ci impone nuovamente la chiusura. Se a marzo non sapevamo cosa ci aspettava ed eravamo forti e fiduciosi ad affrontare le sfide future…. questa volta non ne siamo più convinti. Questo ennesimo stop ci mette in ginocchio”

Noi ce l’abbiamo messa tutta! Abbiamo messo tutto il nostro straordinario e personale impegno per riaprire il vostro Teatro, quel meraviglioso ambiente di incontro, di scambio così importante per il territorio in cui viviamo.

Abbiamo rispettato tutti i protocolli per la tutela della salute per creare un luogo sicuro dove il pubblico è seduto con mascherina e non parla durante la rappresentazione, dove l’entrata e l’uscita sono regolati e rispettano il distanziamento, dove sanifichiamo con apparecchiature certificate e all’avanguardia ed oggi rappresenta un esempio virtuoso di gestione degli spazi pubblici in epoca di pandemia.

Ma prima che il sipario cali per l’ultima volta vogliamo vivere e goderci quest’ultima occasione con tutti coloro che amano il Teatro, con tutti coloro che amano il Teatro Giuditta Pasta.

Noi oggi vogliamo unirci a voi in un forte abbraccio. Presentandosi al botteghino (via I Maggio, Saronno) a partire dalle ore 14.30 verranno regalati ingressi omaggio sino all’esaurimento dei posti disponibili.

Non possiamo andare contro le decisioni del Governo. Il DPCM è firmato. La partita è persa. Ma prima che cali il sipario possiamo lanciare le ultime scintille.

25102020

1 commento

Comments are closed.