SARONNO – Il rientro a casa, frettoloso, dei pendolari e poi la Saronno completamente deserta. Senza il lockdown ma come con il lockdown: alle 18 la chiusura di bar e ristoranti, poi il vuoto. In giro, stasera come in quelle precedenti dopo l’ultima ordinanza anti-covid, praticamente nessuno. Solo qualche cittadino a fare passeggiare il proprio cane; quelli che camminano in centro si contano sulle dita delle mani. Negozi al buio, qualche luce solo in un paio di pizzerie che tengono duro, con il servizio da asporto e la consegna a domicilio. Come “La Perla” di via Marconi, fuori un fattorino di Deliveroo che aspetta il suo ordine, o “Pandy” di via San Cristoforo; accese solo le locandine dei cinema, anche loro chiusi.

E d’altronde, perchè uscire quando è tutto chiuso: anche alla stazione ferroviaria di “Saronno centro” già poco dopo le 20 è il deserto, banchine pressochè vuote e fuori una lunga fila di taxi in attesa di clienti che non ci sono.

(foto: alcune immagini della serata nella Saronno deserta)

26102020

2 Commenti

  1. Spacciatori sempre presenti, non fotografati, ma presenti sulle panchine. Tutto tace. E il nuovo sindaco nn fa nulla.

Comments are closed.