SARONNO – Saronno ieri pomeriggio ha rinnovato la tradizione della festa del Trasporto. L’ha fatto in un modo inedito studiato in modo da evitare assembramenti e da rispettare le distanze di sicurezza e tutte le altre norme anti Covid.

La mattinata si è aperta con la messa che è stata l’occasione per celebrare i vent’anni di sacerdozio di don Federico Bareggi e di don Paolo Fumagalli. In Prepositurale oltre a tanti fedeli distanziati l’intera Giunta, molti consiglieri con il presidente del consiglio comunale Pierluigi Gilli e in prima fila, in fascia tricolare, il sindaco Augusto Airoldi.

Nel pomeriggio lo storico crocifisso è stato portato sul palco allestito in piazza e posizionato su un palco contornato da ciclamini rossi ed altre piante. Alle 16,30 il prevosto ha dato il via ad una riflessione ispirata a quella di Papa Francesca in lockdown mentre i fedeli hanno posizionato tanti lumini accesi davanti al crocifisso raccogliendosi in preghiera aspettando pazientemente il proprio turno e mantenendo le distanze.

Suggestivi anche i giochi di luce creati alla fine dalla cerimonia dal Crocifisso e dai lumini.

(per le foto si ringrazia Chiara Lunardo)