SARONNO – “Ormai da un paio di settimane la polizia locale è impegnata in una campagna di moral suasion per invitare i saronnesi ad indossare le mascherine e a rispettare le norme anti contagio ma presto per chi non osserva le regole arriveranno anche le multe”. Sono le parole del sindaco Augusto Airoldi che ancora una volta è tornato a parlare dell’impegno della polizia locale per garantire il rispetto delle norme anti contagio.

Il primo cittadino fin dal suo insediamento ha chiesto alla polizia locale di essere in prima linea nella lotta alla diffusione del virus: “Ho chiesto al comando, incontrando la piena disponibilità del comandante Giuseppe Sala di operare in moral suasion nei confronti dei cittadini – spiega il primo cittadino – purtroppo i contagi stanno salendo. Dobbiamo evitare di trovarci in situazioni ancor più complesse”.

I controlli si sono tenuti anche nel weekend ed il primo fronte è stato il coprifuoco e a scendere in campo è stato proprio il comandante Giuseppe Sala: “Subito dopo il consiglio comunale di venerdì – spiega il numero uno degli uffici di piazza Repubblica – ho fatto io stesso una serie di accertamenti. Le strade erano deserte e le poche persone in auto o a piedi rientravano a casa dal lavoro”. Sabato ad essere controllati sono state le attività chiamate a chiusure anticipate.

Insomma un’azione di controllo anche per verificare che tutti siano a conoscenza delle norme: “La situazione cambia velocemente – conclude Sala – informare è parte del nostro compito fermo restato il fatto che in caso di malafede o comportamenti non corretti faremo ricorso alle sanzioni”.

7 Commenti

  1. AIROLDI!!!!
    Visto che 15 giorni di moral suasion non sono serviti a nulla?
    Tempo e risorse inutilmente sprecate considerata l’impennata dei contagi di queste due settimane arrivata a +260 che + o – corrispondono alla metà dei contagiati di tutto l’intero periodo di pandemia.
    Riteniamo che a fronte di una norma chiara che prevede sanzioni la si debba applicare senza interpretazioni discutibili quali la moral suasion, altrimenti poi ci si ritrova in queste situazioni….
    Attendiamo sempre fiduciosi le sue informative circa la situazione RSA, Covid Hospital Saronno, focolaio nel palazzo comunale e numero decessi avvenuti negli ultimi 15 giorni, aggiungendo alla lista delle sue NON COMUNICAZIONI, anche l’attività di controllo e sanzionatoria specifica della polizia locale
    Buon lavoro.

  2. Per gli spacciatori, accattoni e clandestini non si fa nulla. Tanto meno ilsaronno.it fa articoli. Saronno è invasa da gentaglia che in ogni angolo della città vende morte. Sindaco di tutti.. attivati !!!!

    • concordo pienamente . Basta andare in piazza cadorna o nella piazza centrale per vedere questi soggetti assembrati e senza mascherine

    • Ma come non aveva sistemato tutto il precedente?
      Poi ricordati se spacciaono e perche’ i saronnesi consumano, voglio farsi del male se lo facciano!

  3. triste vita quella delle persone che passano il tempo criticando a prescindere. Immagino la solitudine, anche perché sicuramente sole … e come potrebbe essere diversamente … speriamo l’assessorato opportuno possa fare qualcosa

Comments are closed.