SARONNO – “Stiamo chiedendo a milioni di italiani di non lavorare e muoversi mentre le misure necessarie per adeguare sanità, trasporti e scuola sono in colpevole ritardo. Il governo avrebbe dovuto assistere aziende, ristoranti e attività aperte al pubblico nell’adeguarsi agli standard di sicurezza, anziché chiudere tutto e illudere che tutti potranno essere risarciti o compensati con soldi a debito”. Lo dice l’onorevole Gianfranco Librandi, saronnese, esponente di Italia viva.

Chi accusa Italia Viva di remare contro il governo, rispondiamo con semplicità: a noi interessa risolvere questi problemi, senza nasconderli.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545.

Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie. Informazioni generali: chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto archivio: a sinistra l’onorevole saronnese Gianfranco Librandi)

28102020

3 Commenti

  1. Mettete un punto car drive per fare i tamponi anche a Saronno come ha fatto Rovellasca!!!

Comments are closed.