Home Covid Covid, Alfieri (Pd) chiede lockdown mirati nel Varesotto

Covid, Alfieri (Pd) chiede lockdown mirati nel Varesotto

408
7

VARESE / SARONNO – “Nel giorno in cui in Italia si superano i 30.000 contagi ed in provincia di Varese si registrano oltre 800 nuovi casi, dopo settimane di richieste Ats Insubria ci ha fatto sapere che nella nostra provincia la percentuale tra tamponi fatti e positivi è del 24 per cento. Uno su quattro – ha dichiarato ieri il senatore varesino del Pd Alessandro Alfieri – Insieme a Monza si tratta del dato più alto in Lombardia. Il nostro sistema sanitario non può reggere ancora per molto questa pressione. Non c’è più tempo da perdere”.

Appello al governatore della Lombardia, Attilio Fontana: “Faccia tesoro degli errori fatti questa primavera e senta subito le principali istituzioni del territorio per decidere misure più restrittive e lockdown mirati” conclude Alfieri.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

31102020

7 Commenti

  1. AIROLDI!!!!
    Quindi Saronno andrà in lockdown
    Ma li vogliamo informare tempestivamente i cittadini?

    • Nessuno ha detto “Saronno andrà in lockdown”…
      E la responsabilità non cade interamente sulla testa del sindaco.

  2. Ma stai zitto. Dai tuoi soci al governo sto aspettando ancora la cassa integrazione….

  3. Ma chi vuole la zona rossa si rende minimamente conto di cosa vuol dire in termini economici ? Al posto di chiedere chiusure che si imponga a tutte le strutture convenzionate di farsi carico dei pazienti covid…..e basta con ste ambulanze a sirene spiegate…..non c’è traffico serve solo a aumentare la paura alle persone.

  4. Alfieri ha pienamente ragione, purtroppo. Al di là delle parti politiche, occorre riconoscere la necessità di chiusure mirate: in termini di tempo, estensione, movimento di persone.

Comments are closed.