SARONNO – Presidio a sorpresa degli anarchici del centro sociale Telos in piazza Avis “contro” le Olimpiadi invernali del 2026 di Cortina-Milano. L’appuntamento era stato annunciato al campetto, il centro sportivo abbandonato di via Leonardo Da Vinci al quartiere Matteotti ma è stato sostato nel cuore della zona pedonale, in piazza Avis appunto dove dalle 16 sono stati esibiti un paio di striscioni e c’è stato il dibattito sul tema. Suscitando la curiosità dei passanti nelle vie centrali che si stavano appunto riempiendo di pedoni. Il presidio alle 17 è ancora in corso.

“Milano-Cortina 2026. Come cambierà la città?”, “un evento della durata di soli 15 giorni, nel nome del quale il volto di interi quartieri e aree urbane viene modificato e le montagne sono sventrate” l’argomento affrontato. Altro tema dell’incontro “Saronno oggi. Quali sono gli attuali programmi di cambiamento urbano della città? E le possibili conseguenze su chi la vive?”

Ieri gli anarchici avevano dato vita in centro ad un volantinaggio contro il “coprifuoco”.

01112020

8 Commenti

  1. Tutte domande alle quali il sindaco Airoldi è chiamato a rispondere, non solo ai Telos, ma a tutti i cittadini saronnesi.
    AIROLDI!!!!!
    Aspettiamo risposte.

Comments are closed.