SARONNO – Buone notizie per la Pallavolo Saronno. Grazie all’annuale bando “È di nuovo sport” promosso dalla Regione Lombardia, gli amaretti potranno contare su un bonus di ben 8mila euro da utilizzare secondo le necessità societarie. Senz’altro un aiuto molto importante in un periodo in cui l’attività giovanile e non solo procedono a gran fatica. Ne abbiamo parlato con Roberto Munk, direttore sportivo e finanziario della Pallavolo Saronno: “Quando arriveranno, questi 8mila euro ci permetteranno di coprire i costi correnti. È un intervento con un notevole impatto dal punto di vista economico, molto importante, soprattutto in un periodo come questo”.

Nonostante i dubbi e le difficoltà, la stagione della Pallavolo Saronno sembra ben avviata: “Gli sponsor non ci hanno abbandonato ed è una cosa molto importante. Abbiamo dato un chiaro messaggio anche alle famiglie abbassando la retta annuale, inserendo uno sconto per il Covid-19. Le entrate sono calate di un terzo, ma con questo bonus (oltre al 5×1000) verranno recuperate”.

Per cosa verrà impiegato questo salvagente? “Lo utilizzeremo per continuare a pagare gli affitti delle palestre e gli allenatori. Noi non ci fermiamo né tantomeno sospendiamo l’erogazione ai componenti degli staff. Tecnicamente è molto complicato, ma possiamo ancora svolgere tutte le attività rispettando i protocolli FIPAV”.

La stagione prosegue, anche se rimane qualche dubbio in vista del debutto nel campionato di serie B previsto per sabato 21 novembre in Sardegna contro la Silvio Pellico: “Abbiamo preso i biglietti aerei e stiamo facendo le cose precise, ma non so dire se in Sardegna si giocherà. Nessuno sa cosa succederà nelle prossime tre settimane”.

04112020