ROVELLO PORRO / LOMAZZO / BREGNANO – Il presidente della “Fondazione Case di riposo riunite di Bregnano e Lomazzo”, Claudio Cetti, ha comunicato la rilevazione di alcuni casi positivi al covid nei due nuclei della Rsa di Lomazzo e di un caso di un ospite alla Casa albergo di Rovello Porro. Le positività sono emerse a seguito delle effettuazioni dei tamponi.

“In questi ultimi giorni, nella routine in essere durante questo periodo di emergenza l’effettuazione di tamponi ha evidenziato dei casi di positività che hanno fatto scattare immediatamente le procedure e i protocolli previsti per il contenimento della diffusione del contagio. I due reparti interessati a Lomazzo sono stati dichiarati “zona rossa” ed isolati e tutti gli ospiti della Rsa, residenza anziani, sono tenuti sotto costante monitoraggio, incluso il personale” riepiloga Cetti.

La struttura di Lomazzo era stata risparmiata nel corso della prima ondata di covid, nella quale il virus era estremamente feroce. “Il virus pare meno crudele rispetto alla prima ondata quando le nostre strutture erano rimaste indenni. Ma è comunque pericoloso e drammatico – spiega il presidente Cetti – Staff e direzione sanitaria sono al lavoro per contenere al massimo il contagio”.

07112020

1 commento

  1. A Saronno invece il Sindaco Sig. Airoldi non ha mai comunicato niente in merito alla situazione delle RSA Focris che è comunale e non si capisce perché non dia informazioni: c’è forse qualcosa che non vuol far sapere?
    Hanno ragione gli “anonimi” (quelli dei post AIROLDI!) a chiedere che il sindaco esponga la situazione delle RSA di Saronno.
    Grazie per l’attenzione.
    Maria Stella Viganò

Comments are closed.