SOLARO – Aggiornamento dei casi di contagio al 5 novembre 2020 sul territorio comunale di Solaro. In totale, dal primo caso di febbraio ad oggi, sono 359 i residenti risultati positivi e sono 19 i deceduti, gli ultimi 2 nell’ultima settimana.

Rispetto alla settimana precedente gli attuali positivi sono quindi 197 dei quali 8 sono attualmente ricoverati in ospedale. Alcuni ricoverati sono in gravi condizioni.

Il dato dei contagi evidenzia un alto tasso nella fascia dei giovani, che risultano normalmente fra i casi asintomatici o meno gravi.
I dati sull’espansione del contagio sono impressionanti ma molto simili ed in linea con i comuni della zona e con i centri di pari grandezza e popolosità della Città Metropolitana di Milano.

Con le nuove misure in vigore da ieri, venerdì 6 novembre, in Lombardia è vietato lasciare la propria abitazione ed il proprio comune di residenza se non per motivi di lavoro, salute, primaria necessità o al fine di garantire l’accesso alla didattica per scuole dell’infanzia, primarie e sezioni prime della secondaria di primo grado.
Ricordiamo che tutte le persone in quarantena/isolamento domiciliare devono rimanere tassativamente presso il proprio domicilio e, nel caso risiedano con altre persone, devono rimanere all’interno della propria stanza, senza contatti con i conviventi.

Le classi attualmente sottoposte ad isolamento o quarantena sono otto, una della scuola dell’infanzia di via Cinque Giornate, una della scuola dell’infanzia don Milani, una alla primaria di via San Francesco, una alla sede distaccata di via San Paolo, una della primaria di via Giusti al Villaggio Brollo e tre alla secondaria di via Drizza.

“La Lombardia è stata definita zona rossa – spiega il sindaco di Solaro Nilde Moretti – dunque un’area tra quelle a maggior rischio. Le nuove disposizioni sono restrittive e vanno assolutamente seguite per limitare il diffondersi di questa seconda ondata.
A Solaro, nel corso dell’emergenza sanitaria, abbiamo perso 19 concittadini.
Il nostro cordoglio si aggiunge a quello della comunità e va alle famiglie drammaticamente colpite dalla malattia.
Come Comune contattiamo tutte le persone in quarantena ed isolamento.
I gruppi di consegna spesa e farmaci sono attivi, l’instancabile lavoro dei volontari è la nostra forza in questo periodo. A loro vanno tutti i nostri ringraziamenti».

25 Commenti

  1. Ringraziamo negazionisti vari, leader politici che la mascherina non serve e organizzano convegni in Senato….

  2. Sindaco vedremo le scene viste nel bimestre marzo aprile, noi chiusi in casa e multati se andiamo a fare la spesa e invece spacciatori e tossico dipendenti liberi di muoversi per il paese?

    • ancora con queste multe fate il vostro dovere e non arrivano non mi risulta che sia il sindaco ad arrestare i delinquenti

      • Ma si vergogni a scrivere una cosa del genere c’è gente che sta aspettando la cassa integrazione da luglio e il sindaco si permette di multare delle persone che vanno a fare la spesa

    • Speriamo non sia come nella VERDE Treviglio dove un pensionato è stato multato perché leggeva il giornale fuori da una farmacia

    • Nessun ribaltone non siamo in democrazia, in America vince la democrazia con un presidente eletto, in Italia governano persone non elette

      • seguendo il suo ragionamento in America per 4 anni ha governato un presidente non eletto perchè non aveva la maggioranza dei voti. Ma Trum era legittimo per la costituzione americana come Conte è legittimo per la costituzione Italiana. Studi il diritto prima di scrivere qui.

  3. Educare mi va bene ma imporre il proprio pensiero no, il pd è al governo con 23% dei voti, vuol dire che il 77% degli italiani che hanno votato non volevano il pd.
    Questa è educazione io do solo dei dati numerici ognuno tragga le proprie considerazioni!

Comments are closed.