MONZA – Non è arrivato il podio tanto atteso, ma la prestazione di Laurence Balestrini a Monza, nella gara che tutti, piloti e tifosi, stavano aspettando da tempo è stata degna di nota. Il campione in carica di Formula Renault, alla sua prima apparizione nel circuito che tutti gli appassionati sognano fin da piccoli, ha infatti conquistato un doppio quarto posto nella propria classe di riferimento della Formula X Italian Series, mancando l’obiettivo per davvero pochissimo. Il bilancio dell’intero weekend, andato in scena in una delle piste più prestigiose al mondo è stato molto positivo: il saronnese del Viola Formula Racing si è ancora una volta confermato il “re delle partenze”, come confermato anche da lui stesso e dal suo team, non appena è scattato il semaforo verde all’inizio delle due gare, riuscendo a scavalcare diversi avversari nelle prime fasi di gara ed inserendosi nel gruppo di testa alla pari di vetture di categoria superiore, fino ad essere momentaneamente in testa al gruppo di Formula Renault. Nella prestazione del pilota concittadino ha sicuramente influito in maniera ottimale l’atmosfera dell’Autodromo nazionale, che anche senza pubblico rimaneva da sogno. Laurence ha iniziato con il suo consueto approccio aggressivo ma con metodo la prima esperienza a Monza, utilizzando le sessioni di prove libere per conoscere la pista e soprattutto prendere confidenza con i diversi punti del circuito che ospita anche il Gran Premio d’Italia di Formula 1. Ancora una volta, questo bellissimo fine settimana ha sottolineato l’ottima intesa che c’è tra pilota e scuderia, e la dimostrazione è stata il costante dialogo avvenuta sin dalla prima sessione di prove libere fino alla fine di un weekend emozionantissimo. Il saronnese ha quindi fatto registrare in qualifica il quarto tempo nella classe FX2, scattando in gara-1 dalla nona fila dello schieramento. Balestrini allo spegnimento dei semafori è scattato alla perfezione, come anche sottolineato in precedenza, guadagnando ben sei posizioni alla staccata della Prima Variante. Il suo passo gara nelle prime fasi è stato molto competitivo, tanto da consentirgli di issarsi in seconda posizione e portarsi a ridosso del leader di classe Roccadelli, siglando anche il giro più veloce. Sfortunatamente, un avversario ha accusato il cedimento del propulsore, inondando la pista d’olio e causando diversi testacoda, tra cui quello dello stesso Balestrini che è stato così costretto a cedere alcune posizioni. Però, come spesso successo nelle recenti gare il saronnese non si è perso d’animo, e si è lanciato all’inseguimento nelle fasi finali, conquistando un prezioso quarto posto e mancando il podio per circa un decimo di secondo. Partito con identiche ambizioni ed identico carisma al via di gara-2, Balestrini ha guadagnato quattro posizioni al via portandosi al comando della FX2, come sempre con un via degno di nota. Purtroppo, un successivo ingresso della Safety Car ha rimescolato le carte azzerando i distacchi, con il pilota saronnese che nel finale di gara è stato abile nell’evitare un’ostruzione causata da un altro concorrente alla vittoria, evitando guai ben più gravi e seri. Alla fine è arrivato un quarto posto, che probabilmente non rende veritiero ciò che si è visto in gara, per gli sforzi soprattutto fatti per arrivare sul podio, ma che, come anche sottolineato dal saronnese sarà di grande aiuto per l’avanzare delle gare. Laurence Balestrini al termine della gara, analizza il bicchiere mezzo pieno, l’esperienza da sogno vissuta all’Autodromo Nazionale di Monza, il tempio della velocità, il podio sfiorato per un soffio, ed anche le difficoltà e sfortune incontrate durante questo weekend, che non possono essere che d’aiuto per apprendere ed affrontare a “full gas” le prossime gare. Per finire il pilota tiene a ringraziare il suo staff ed anche tutti i tifosi che dietro gli schermi gli sono stati al suo fianco. Per lui è stato un onore rappresentare tutta Saronno e renderla orgogliosa in un contesto unico. Niente è ancora scritto, ci sono ancora gare e successi che aspettano solo il nostro pilota concittadino!

FOTO ARCHIVIO