CERIANO LAGHETTO – Riceviamo e pubblichiamo la comunicazione di Antonio Magnani, assessore comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia, e Filippo Giorgio Maitan, consigliere comunale di Forza Italia, per il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e i componenti della giunta regionale.

Illustre governatore Fontana, egregi componenti della Giunta Regionale, sottoponiamo alla Vostra cortese attenzione il seguente messaggio per invitarvi a considerare una applicazione differenziata, su base provinciale, delle misure restrittive contenute nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, avvalendovi di quanto previsto dal secondo comma dell’Articolo 2 e dal terzo comma dell’Articolo 3.
L’analisi dei dati, in costante aggiornamento, fotografa una diffusione dei contagi estremamente variegata: sulla base di tale evidenza, riteniamo sia opportuno applicare le restrizioni più aspre solo laddove realmente necessario, allentando invece la stretta (pur sempre con la coscienza ed il senso di responsabilità fino ad ora mostrato) nelle aree meno colpite da questa seconda dolorosa ondato.
Come? Ci permettiamo:
-Attivando un lockdown “parzializzato” che interessi i comuni risultati meno virtuosi.
-Aiutando le amministrazioni comunali nel rafforzare il servizio di polizìa locale, dando così la possibilità di eseguire i controlli sul territorio nel rispetto delle ordinanze. Un servizio che non dovrà essere repressivo, ma educativo, forte però, della determinazione che una divisa possiede e dell’autorità, se proprio l’ignoranza dovesse tramutarsi in stupidità, di applicare le sanzioni previste.
-Premiando e non erogando assistenza caritatevole alle attività di commercio cittadino che, grazie al loro buon lavoro nel fare rispettare le regole (il quale certamente si tradurrà in un minore numero di contagi), consentiranno di raggiungere quel virtuosismo di cui sopra.

Il modus operandi sopra prospettato consentirebbe, Lei lo sa bene, di dare un sollievo alle attività economiche e commerciali già messe a dura prova dal drammatico contesto che ha investito, inesorabile, l’intero Pianeta.
Riponendo la massima fiducia nella Sua persona, siamo certi che agirà con cognizione di causa per il bene della Lombardia e dei lombardi.

(Foto d’archivio: Antonio Magnani)

13112020

6 Commenti

  1. Ci complimentiano con voi per la lettera.
    Alcune precisazioni :
    A Ceriano c’è la Polizia locale composta da 2 persone multitasking.
    Si spendono soldi in cose inutili tipo colorare il centro, il piazzale della Chiesa era da rifare?
    Il vicesindaco si occupa di oche, oltre ai mesi estivi di assenza per campagna elettorale
    Comunque bravi, vi state distinguendo dagli Yesmen del C.C.

  2. Purtroppo la provincia di Monza e Brianza è super rossa compresa Ceriano Laghetto. Troppa gente in giro e gruppi di ragazzi senza mascherine. Ci vogliono più controlli da parte della polizia locale. La situazione è molto grave. Chi è stato colpito da vicino lo sa.

    • I vigili di Ceriano non sono attrezzati per fare i miracoli, potrebbero aiutarli avvocati, giornalisti ed altri pagati per fare cose inutili o utili solo per qualcuno.

        • È la verità.
          Quanti vigili ci sono a Ceriano?
          Stanno spendendo soldi in cose inutili.
          Prova a fare un confronto con Cogliate, stesso partito politico, la differenza è la stessa come tra l’oro è il ferro.

Comments are closed.