SARONNO – Un volantinaggio, annunci fatti passando in auto col megafono e un post su Facebook. Così gli anarchici del Collettivo Adespota hanno reso noto al quartiere Prealpi la propria attività solidale. L’obiettivo è chiaro e lo spiegano gli stessi ragazzi.

“Lo scorso lockdown a Saronno ci siamo trovati sprovvisti della possibilità di aiutarci l’un l’altro. I mesi che verranno si prospettano cupi e difficili dal punto di vista economico e sociale. Crediamo che l’unico modo per far fronte ai bisogni individuali sia unirsi, collaborare, aiutarsi reciprocamente. Gli aiuti dello Stato hanno l’evidente funzione di tenerci calmi, dopo una vita di privazioni e povertà. Non vogliamo fare carità, vogliamo fare questa cosa insieme; non è un aiutare, ma un aiutarci”.

E concludono: “Contro la crisi che arriva solidarietà attiva recupero e ridistribuzione di generi alimentari a Saronno (dai cio che vuoi, prendi ciò chedi cui hai bisogno”.

Il carrello solidale è stato posizionato in diversi punti del quartiere nel corso di tutta l’ultima settimana.

14112020

4 Commenti

  1. Vita di privazioni e povertà? Fate concerti abusivi senza disturbo dell’autorità e tracannate alcool a gogo! Fatevi spiegare la povertà dai contadini del 1800

  2. Ti brucia perché dei ragazzi pui svegli di te l’anno pensato e voi non ci saresti mai arrivati poi sono di (sinistra paura)

Comments are closed.