SARONNO – “Tra i diversi aspetti che stiamo monitorando come Amministrazione comunale in tema di emergenza covid c’è ovviamente anche quello delle case di riposo cittadine. Un’attenzione doverosa per il ruolo di queste strutture e il valore dei grandi anziani della nostra comunità, ma anche per essere certi di poter intervenire tempestivamente qualora potesse risultare utile un supporto dell’Amministrazione”.

Inizia così la nota del sindaco Augusto Airoldi che fa il punto sulla situazione covid.
“La Rsa Fondazione Giulio Gianetti, che aveva superato indenne la fase-1 dell’emergenza Covid, registra, purtroppo, 5 anziani ospiti del reparto “Biffi” deceduti negli ultimi giorni e altri 30 positivi ai tamponi che vengono periodicamente eseguiti. Il reparto è stato isolato. Si registrano anche 13 positivi tra il personale del reparto. Gli altri reparti sono Covid-free. E’ una situazione che la dirigenza sta seguendo da vicino, informando le famiglie e prendendo tutte le misure del caso anche in accordo con l’autorità sanitaria. Non posso che esprimere la vicinanza mia e dell’Amministrazione ai familiari dei deceduti a nome di tutta la comunità dei saronnesi.

E continua:”Alla Rsa Sant’Agnese, al momento, ci sono due ospiti debolmente positivi che sono stati isolati, mentre il reparto Covid della Focris, casa di riposo comunale di via Don Volpi, è vuoto visto che al momento non risultano contagiati”

“Ho contattato i responsabili delle case di riposo saronnesi all’inizio della seconda ondata, quando hanno deciso di chiudere le visite dei familiari ancora prima dell’obbligo regionale. Ho riscontrato una grande attenzione non solo nella cura dei degenti, ma anche nella prevenzione (sia sul fronte dei test effettuati a personale e pazienti, sia sul fronte dell’uso di dispositivi di protezione personale e delle sanificazioni. Purtroppo quella contro l’epidemia è una dura battaglia che dovremo combattere ancora per i prossimi mesi e che conferma l’importanza della campagna informativa #saronnosiprotegge”

8 Commenti

  1. l’informazione che non c’era! Questo al netto di quello che soffre di dolori gastrici insopportabili per la pesante sconfitta, e che spesso strilla A I R O L D I!!

    • AIROLDI!!!!!
      SCUSI sig. “anonimo” di cui al commento sopra, ma qui nessuno strilla e prendiamo degli antiacidi al bisogno, ma solo per la cronaca, non è uno solo che scrive, siamo un gruppo di persone che partecipano alla vita politica saronnese di diversa estrazione sociale e diversa provenienza politica, al momento siamo oltre una ventina e ci giungono costantemente richieste per unirsi al gruppo.
      Ovviamente non la invitiamo a partecipare, visto il suo trasparire di simpatia, con tanto di paraocchi democratico, per il sindaco pro tempore delle sinistre e delle liste civiche e sinistre unite.
      Buona serata.

  2. AIROLDI!!!!!
    Era ora che da lei incominciassero le comunicazioni sulle RSA.
    Ecco perché ha tardato colpevolmente a darne notizia.
    La situazione particolarmente critica della “Gianetti” ci lascia sconcertati nei numeri: evidentemente qualcosa non ha funzionato.
    Auspichiamo una pronta guarigione dei degenti e del personale infermieristico nella speranza di non annoverare ulteriori perdite di vite umane, unendoci al cordoglio delle famiglie colpite negli affetti più cari.
    Le raccomandiamo il costante aggiornamento sull’evolversi della situazione e restiamo in attesa dei dati che riguardano i dipendenti comunali, sperando di non avere sorprese anche su questo fronte.

  3. Fagioli cosa stai facendo?
    Ah no, non c’è più lui…e ora a chi si da la colpa, al governo ci siamo noi, in comune ci siamo noi, le province non contano più nulla….bene c’è la regione!
    Fontana cosa stai facendo?
    Solite ipocrisie sinistre

  4. signor anonimo buonasera. Sono il presidente della Casa Gianetti vorrei incontrarla, prenderla per mano e portarla a fare un giro in Casa Gianetti. Potrà rendersi conto del lavoro svolto prima e durante la pandemia. Troppo facile parlare senza conoscere il lavoro svolto nelle RSA.
    Mi creda Covid 19 non è ne rosso ne verde ne giallo ne azzurro ne nero.

Comments are closed.