SARONNO – “Nell’ultima settimana si sono registrati 13 decessi passando da 64 a 77. Una triste notizia per la nostra città che risente ovviamente della situazione di criticità che si vive nelle Rsa cittadine

Così il sindaco Augusto Airoldi ha fatto il punto della situazione covid nel settimanale appuntamento su Radiorizzonti.

Il primo cittadino ha sottolineato di aver sentito anche stamattina il numero uno della casa di riposo della Cassina Ferrara: “Non si sono registrati nuovi casi o nuovi decessi nelle ultime ore – continua Airoldi – il reparto Biffi è stato dedicato ai degenti colpiti dal covid. Sono risultati positivi al tampone 30 ospiti. Sono stati registrati anche 13 positivi anche tra il personale. I dipendenti sono stati sottoposti a tampone e la direzione ha isolato immediatamente non solo chi mostrava i sintomi ma anche chi era entrato a contatto coi colleghi positivi. Negli ultimi giorni si sono registrati 5 decessi”.

“Per quanto riguarda le scuole la situazione è stabile: settimana scorsa erano in quarantena 23 classi, quest’oggi sono 22”

“Registriamo una riduzione del ritmo della crescita dei contagi. I positivi sono 917 con un aumento di 136 rispetto a settimana scorso, incremento minore di quello della settimana scorsa. Sono sentibilmente aumentati i guariti che sono 596 ossia 215 in più di settimana scorsa. L’ipotesi è che si sia passato il picco e si stia iniziando una fase discendente”.

Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

8 Commenti

    • Sa parlare vediamo se sa anche agire, già la prima promessa della regione non l’ha rispettatta

      • forse visto il periodo ci sono altre priorità che dici????
        anche per la stessa regione non mi sembra il momento visto come stanno inguaiati!!!

  1. Era ora si incominciasse ad avere dati attendibili e aggiornati.
    Meno male che esistono quelli di AIROLDI!!! che lo pungolano costantemente.

  2. Più che il picco è passato oltre il flesso riducendo l’inclinazione crescente. Ma è troppo tecnico detto così

  3. Grazie per l’informazione relativa ai guariti e deceduti. Però, per quanto riguarda i 917 positivi vorrei sapere, come ho già chiesto in più volte, quante persone sono ospedalizzate ed in terapia intensiva.

Comments are closed.