SARONNO / CERIANO LAGHETTO – Mattinata nera per gli spacciatori della zona boschiva tra Ceriano Laghetto e Saronno: l’intensificarsi dei controlli e delle operazioni di pulizia ha portato al sequestro di una golosa colazione, con croissant freschi, che i pusher avevano portato nel bosco, probabilmente in attesa dei clienti.
Oltre ai volontari per il servizio di pulizia e alla polizia locale, era presente il vicesindaco di Ceriano Laghetto e coordinatore dei sindaci Lega in Lombardia, Dante Cattaneo: “Nei giorni scorsi avevamo sequestrato la spesa che gli spacciatori di droga avevano fatto in un supermercato e che si stavano portando nel bosco per cucinare aspettando la clientela. Questa volta abbiamo confiscato loro la colazione e li abbiamo messi in fuga – afferma Cattaneo – La rete dello spaccio è stata smantellata lo scorso febbraio, dopo dieci anni di occupazione, ma i singoli pusher provano costantemente a rioccupare il territorio. Abbiamo rovinato loro la colazione ed anche il pranzo… portando via tutto”.

Riempiti alcuni sacchi neri, colmi dei più svariati rifiuti – lasciti di chi non rispetta la raccolta differenziata domestica.

16112020

6 Commenti

  1. Ceriano ha non pochi problemi, Covid, scuole, aumento di povertà, ma lui continua a giocare a guardie e ladri.

    • ma perché mai, non sarà mica per aver speso (dati ufficiali) più per campi campi da paddle che per le scuole? suvvia si sa che meglio corpo sano e mente poco allenata … a volte

      • Grazie ad una opposizione come voi, Dante e co. ce lo teniamo per altri 100 anni. Gracias!

  2. La regione è nuovamente travolta dal covid, nella nostra zona ormai gli ospedali ti mandano a Brescia, la regione non riesce nemmeno a garantirti le visite domiciliari ed arriva il “privato” che ti chiede 450 euro.
    E questo si fa la foto con il cornetto…

Comments are closed.