MILANO – “Abbiamo varato misure straordinarie per sostenere piccole imprese e autonomi che hanno subìto un grave colpo durante questa pandemia. E’ un piano da 167 milioni complessivi che Regione Lombardia ha varato per aiutare le figure professionali dimenticate da tutti, ma non da noi”.

Così il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala a margine della Giunta che ha approvato il piano di ristori per le categorie economiche più colpite da questa emergenza.

“Aiuteremo le micro e piccole imprese della ristorazione con l’accesso al credito agevolato, gli autonomi con partita Iva individuale, gli ambulanti e la filiera dei trasporti persone, come tassisti, bus turistici. Un esercito di persone che ha visto crollare il loro lavoro con conseguenze economiche pesanti” ha aggiunto Fabrizio Sala.

“Abbiamo stanziato anche 22 milioni per i cittadini che non hanno avuto un ristoro perché sono stati costretti a chiudere la loro attività. Vogliamo sostenere le fasce più deboli colpite profondamente da questa pandemia. Non vogliamo lasciare indietro nessuno e dare un aiuto concreto a chi non ha potuto lavorare, costretto a fermare la propria attività per le restrizioni previste” ha concluso il vicepresidente Sala.

17112020

1 commento

  1. se se funziona come per i vaccini antinfluenzale siamo a posto! Al posto di fare propaganda lavorare oggi in Lombardia il doppio dei morti

Comments are closed.