GROANE – Una lettera a Gesù Bambino per aiutare il commercio locale e le associazioni di paese. L’iniziativa parte da giovani e giovani famiglie della zona delle Groane, dai centri di Ceriano, Cogliate, Misinto e Lazzate. «Come molti altri, abbiamo deciso di mettere un po’ del nostro tempo e delle nostre competenze al servizio del territorio con uno sguardo, a volte preoccupato ma sempre pieno di speranza, sul mondo – spiegano gli organizzatori. Perché lo facciamo? Perché crediamo fortemente che la crisi sanitaria, economica e sociale che stiamo vivendo ci stia insegnando una lezione importante: non possiamo vivere (e sopravvivere) se non ci mettiamo in relazione, se non impariamo a fare rete. Perché crediamo che il bene genera bene e si moltiplica. Perché non possiamo pensare di tornare come prima ma possiamo immaginare di essere meglio di prima. Perché immaginiamo un futuro in cui commercio e volontariato siano sempre più vicini e più prossimi contribuendo insieme attivamente allo sviluppo del territorio».

Aderire è semplicissimo: è sufficiente visitare il sito carogesubambino.org, scegliere di sostenere un’attività del tuo territorio tra quelle che hanno aderito all’iniziativa acquistando uno o più buoni del valore di dieci euro, e per ogni buono acquistato scegliere a quale organizzazione o associazione tra quelle che hanno aderito all’iniziativa destinare un euro. Dopodiché è possibile scrivere una bella letterina a Gesù Bambino per Natale e si riceverà una risposta personalizzata.

L’iniziativa partirà il 20 novembre e durerà sino al 20 dicembre, con buoni validi sino alla vigilia di Natale.

Il progetto è ovviamente aperto alle attività dei Ceriano, Cogliate, Misinto e Lazzate. Quelli che non hanno ancora aderito possono farlo contattando gli organizzatori attraverso il sito ufficiale. Stesso discorso per le associazioni che potranno anche presentare una breve descrizione sulle proprie finalità ed intenzioni.

Si può anche diventare volontari ed aggiungersi al gruppo che già in questi giorni si sta formando. Tutti i contatti sul sito ufficiale dell’iniziativa.

17112020