SARONNO – Un tiepido sole autunnale ha scaldato stamattina il momento ufficiale che ha aperto la donazione del Lions Club Saronno Host alle scuole dell’infanzia e ai docenti di sostegno saronnesi.

Presenti Luigi Sambrotta e Silvana Bergamini per l’associazione, l’assessore all’Istruzione Gabriele Musaró la dirigente Giolinda Pirolo e la collaboratrice Anna Torriero.

“Il mandato che ho richiesto di avere al Consiglio Direttivo del Lions Club Saronno Host” afferma la presidente Piera Restelli “è stato principalmente quello di agire per soddisfare bisogni delle scuole che, come tutti affermiamo, ma spesso non valutiamo correttamente, sono, con la famiglia, l’ambito in cui crescono coloro che saranno i “gestori” del domani.

In questo momento, in cui un nemico invisibile si è insinuato nelle nostre vite, è parso giusto, al nostro Club, intervenire per rendere meno traumatica l’attività scolastica, in classe, degli alunni delle seguenti scuole dell’infanzia locali Aldo Moro; Ignoto Militi; Leonardo da Vinci e Regina Margherita.

Tutti coloro che insegnano in tali istituti e che, data l’età o i bisogni educativi speciali degli alunni, non possono rispettare il distanziamento fisico previsto, saranno dotati di visiere che, oltre alla protezione totale del volto permettono ai bambini di vederli completamente, facilitando così la relazione allievo/insegnante”.

Sono 200 le visiere che saranno donate nei prossimi giorni ai diversi istituti anche per gli insegnanti di sostegno. Ma non solo. Per le scuole materne, facenti capo alla Fondazione Zerbi, che già hanno acquistato tali protezioni, il Saronno Host provvederà a donare materiale per la sanificazione delle superfici, dei giochi e guanti monouso.