TURATE –  Anche il sindaco Alberto Oleari è positivo al coronavirus. E’ stato lui stesso ad annunciarlo facendo il punto sulla situazione dell’emergenza coronavirus in paese.

Di seguito la comunicazione integrale.

Ad oggi il numero di postivi a Turate è pari a 251 casi.
Anche questa settimana i numeri si sono alzati, ma in maniera inferiore rispetto a quanto accaduto nella settimana passata:
– dal 7 novembre al 14 novembre +43 casi
– al 15 novembre al 21 novembre + 26 casi

Tra i nuovi casi ci sono anche io. A quanto pare questo virus non risparmia proprio nessuno. Ve lo confermo. Fortunatamente finora sto bene e non ho grossi sintomi. In questa ultima settimana poi sono deceduti ben quattro cittadini. Ai loro familiari porgiamo le nostre sentite condoglianze in questo momento assai difficile. Indipendente dalle modalità di indagine e dal numero di tamponi effettuati, questa nuova ondata si sta comunque rivelando più violenta della prima e il numero dei decessi ce lo conferma. Questo nemico non è da sottovalutare, ma da affrontare con attenzione e rispetto. Spero che tutti l’abbiano capito. Permettetemi di condividere poi una riflessione, alla luce di ripetuti commenti apparsi sui social e sugli organi di stampa locali. I dati che trasmetto sono dati ufficiali, comunicati puntualmente da Regione Lombardia ed ATS, ossia l’unica istituzione di riferimento per il Comune fin dall’inizio di questa questa emergenza. Metterli in dubbio, diffondere smentite o correzioni fondate su altre fonti imprecisate, genera solo confusione e favorisce un clima generale di sfiducia, minando la credibilità delle Istituzioni, che, nel mio ruolo di sindaco, rappresento. Cosa tanto più grave, in un momento in cui tutti siamo chiamati al senso di responsabilità individuale e collettiva e a collaborare per curare con attenzione l’evolversi dell’emergenza e di fronte al quale appaiono ridicole eventuali e strumentali strategie di contrasto o visibilità politica. Concludo: cerchiamo di vivere la nostra quotidianità responsabilmente, rispettando le normative in vigore, evitando gli incontri e le frequentazioni non necessarie e applicando sempre i consigli sanitari che già ben conosciamo: mascherina, distanziamento e lavaggio frequente delle mani. Conto sulla collaborazione di tutti i cittadini.

 

(In foto: il sindaco Alberto Oleari)

21112020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.