CISLAGO – Fra le località della zona Cislago è quella, in rapporto al numero degli abitanti, che sale di più anche in una domenica di drastico calo dei nuovi contagi (senz’altro “complice” anche la riduzione dei tamponi effettuati nel fine settimana) sia nel Varesotto che nel resto della Lombardia. Dunque, oggi a Cislago +13 che porta il totale delle persone colpite dal virus dall’inizio della pandemia a 632.

Cislago: 632 (619)

Nel vicino comasco rallentano Lomazzo, Turate e Mozzate. Numeri in calo anche fra Lazzate, Ceriano Laghetto, Cogliate e Misinto. Rallentano anche Limbiate, Barlassina e Cesano Maderno.

Dei 5.000 contagi rinvenuti oggi sul territorio lombardo, la maggior parte sono ancora una volta concentrati nel Milanese: 2.208 casi riscontrati nella provincia, di cui 825 nella città di Milano. La provincia di Monza-Brianza vede il secondo dato più alto: più di ottocento casi. Netto calo per il Varesotto rispetto a ieri – oggi 326 casi, ieri la provincia ha sfiorato i 2.000. 

In Lombardia tamponi effettuati sono 29.800 e 5.094 i nuovi positivi (17%). I guariti/dimessi sono 3.208.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto: il sindaco di Cislago, Gianluigi Cartabia)

22112020