MISINTO – Discarica di… pane nella campagna attorno al paese: questa la singolare scoperta compiuta ieri da chi si è addentrato nei campi per passeggiare. C’è anche chi ha fotografato l’insolita “montagnetta” fatta di panini, in quel contesto tanto inconsueto. Come hanno fatto ad arrivare sin lì i panini? Da dove arrivano? E soprattutto, perchè qualcuno si è preso la briga di entrare nel campo per scaricare lì il pane secco, portandosi anche voi il relativo sacchetto, che non è stato trovato sul posto? Una serie di interrogativi ai quali non è stato possibile rispondere.

Non è la prima volta, che nelle campagne vengono trovati resti di cibo e materiali anche inusuali: purtroppo il fenomeno degli scarichi abusivi non accenna a frenare. Pure quando s tratta, come in questo caso, semplicemente di pane, che basterebbe lasciare nella frazione umida dei rifiuti.

(foto: il particolare di una delle immagini diffuse sui social per testimoniare il singolare rinvenimento)

23112020

6 Commenti

  1. Penso che qualche bracconiere stia preparando una zona dove porre delle trappole, considerando che stiamo andando incontro a freddo e ghiaccio….

  2. Ma che fastidio dà un po’ di pane? Non inquina, non odora… Può salvare gli animali di passaggio, perché gettarlo inutilmente nell’umido?!?

  3. A cosa serve sto articolo? È scontato che qualcuno molto gentile (e non maleducato) ha lasciato del cibo per gli animali selvatici che ci sono a Misinto e non capisco perché ci scandalizziamo, sarebbe stato peggiore trovarsi un sacchetto pieno di plastica o comunque rifiuti che non si decompongono da soli 🤗
    Per dei panini non facciamone una tragedia, può dare al massimo fastidio al proprietario del campo ma per il resto è pur sempre un azione non fatta con cattiveria dal mio punto di vista.

Comments are closed.