SARONNO – ”A Varese e provincia i vaccini antinfluenzali attesi arriveranno ai medici di famiglia solo la seconda settimana di dicembre e in quantità ridotte. E’ evidente e gravissimo il fatto che non basteranno per tutti i pazienti indicati dalla Regione e dal Ministero della Salute come ‘soggetti da vaccinare’ e altrettanto evidente che di questo qualcuno dovrà rendere conto”

A lanciare l’allarme è il consigliere regionale del Pd, Samuele Astuti, a seguito della comunicazione inviata dall’Ats Insubria ai medici di medicina generale.

La nota inviata ieri ai medici di medicina generale precisa che, a seguito di un ritardo nella consegna delle dosi, il vaccino, il Fluad trivalente, sarà disponibile solo nella seconda settimana di dicembre e solo in 31810 dosi, numero che, scrive l’Ats stessa, non basterà a coprire il fabbisogno stimato.

“Le dosi, sia pure in ritardo, saranno destinate – afferma Astuti- a completare la campagna antinfluenzale degli over 65 ma per gli altri pazienti fragili non basteranno. La nota dell’Ats ai medici di medicina generale traccia linee chiare: i cittadini con patologie croniche di età inferiore ai 65 anni dovranno essere rinviati ai centri vaccinali dell’Asst Lariana. I cittadini in salute, di età compresa tra i 60 e i 64 anni, potranno essere vaccinati solo dopo aver terminato le vaccinazioni degli ver 65. I famigliari sani di pazienti fragili non si prevede siano vaccinati a carico del servizio sanitario regionale e così pure le categorie solitamente considerate a rischio, come insegnanti e operatori di sportelli pubblici”.

“La conferma – conclude Astuti- di quanto denunciamo da mesi. Aver continuato a sostenere che sui vaccini andava tutto bene, anziché chiedere aiuto alle altre Regioni è un atto da veri irresponsabili. E di questo non mancheremo di chiedere conto all’assessore alla Sanità e al presidente di Regione Lombardia”.

8 Commenti

  1. La stessa Ast di Milano ha ribadito i limiti e le carenze con una mail ai medici.
    Altra brutta gestione in ambito sanitario lombardo

  2. pagati cari e non sono ancora disponibili …. dai che magari li porterà Babbo Natale

  3. MANCANO  I  VACCINI  ANTINFLUENZALI

    ANONIMO URLATORE!!!! 
    La notizia, è confermata da ATS Insubria, che “ce l’ha in mano” la Regione Lombardia a guida Lega!
    Per equità, questa notizia dovrebbe essere la causa scatenante che fa esplodere la rabbia del solito anonimo urlatore!  Ma in questa occasione, sono sicuro, che il noto, fazioso e pavido urlatore “ragionerà” con le gambe… scapperà!

    • ringraziamo la politica della regione lombardia degli ultimi 25 anni che ha travasato tutti i profitti sul privato a discapito del pubblico

Comments are closed.