MISINTO – LECCO – Un colpo di pistola al comando della polizia locale di Lecco dove lavorava da poco meno d’un anno. Così è morto Andrea Marchiori, 31enne residente a Misinto. La tragedia si è consumata oggi pomeriggio in via Sassi alla sede della polizia locale.

Alle 16,30 è scattato l’allarme che ha portato sul posto ambulanza, automedica ma non c’è stato niente da fare. Il misintese si è spento intorno alle 17,30 secondo quanto riportato da Lecconews.com.

Immediato l’intervento anche del sindaco Mauro Gattinoni con la vice Simona Piazza con il questore Alfredo D’Agostino. A spiegare lo sconcerto dell’amministrazione, del comando e della città di Lecco è proprio il primo cittadino, che come riportato da Lecconotizie.com ha espresso tutto il proprio cordoglio all’inizio del consiglio comunale che è stato rinviato. “Un evento tragico – le parole del primo cittadino riportate dalla testata – ha coinvolto un agente della nostra polizia municipale. Al momento le istituzioni stanno accertando la dinamica dei fatti e non è possibile riferire di più. In questa circostanza ogni parola è di troppo” ha detto il primo cittadino. Desideriamo tutti esprimere un sentimento di cordoglio e di vicinanza ai famigliari, al corpo di Polizia Municipale e ai colleghi tutti, che hanno avuto modo di apprezzare le qualità umane e professionali del nostro agente”

Come ricotruito da Lecconews.com Marchiori era entrato nella polizia locale di Seregno nel 2014, dopo una laurea con 110 e lode, era stato agente a Desio, vicecommissario a Cologno Monzese arrivano all’inizio di quest’anno a Lecco.

(foto archivio)

2 Commenti

Comments are closed.