SARONNO – La storia dell’Amor Sportiva, inizia nel 1948 e passo dopo passo i dirigenti della società calcistica di Cassina Ferrara la stanno raccontando tutta con un suggestivo amarcord sulla propria pagina Facebook. I campionati sono tutti fermi per l’emergenza coronarivirus ed ecco che le pagine del popolare social network si stanno riempiendo non delle cronache e delle piccole e grandi imprese calcistiche dell’attualità dell’Amor, ma del passato che ha visto il club sempre in crescendo nel suo ruolo di punto di riferimento per i giovani del quartiere prima e di tutta Saronno poi.

Il tutto raccontato con suggestive foto d’epoca, “nasciamo nel 1948 ad opera di don Mario Beretta che vuole dare una svolta alla parrocchia San Giovanni Battista. Coinvolge così i giovani in avventura affascinante: fondare una società sportiva che coinvolgesse i ragazzi del quartiere”. Si arriva poi al 1960, “quando avviene il vero cambiamento: Livio Berutti vince i 200 metri alle Olimpiadi di Roma e l’allora presidente della squadra cassinara decide di rinominare la società “Amor”, al contrario della città Roma. Vengono decisi i colori societari che ancora contraddistinguono la squadra: il bianco e l’azzurro! Si decide poi che la seconda maglia doveva essere rossa a pantaloncini neri”. Si passa poi al “periodo dal 1980 al 1990 è stato quello del ricambio generazionale. Inizialmente subentra Aurelio Paolillo, con idee molto chiare: “La forza di noi genitori, in quegli anni, fu quella di fare una continua opera di persuasione con il parroco per far crescere, sempre con lo spirito oratoriano, una società che potesse godere di una sua autonomia decisionale ed economica; per calamitare sempre di più l’attenzione dei giovani e tenerli legati allo spirito della parrocchia il più a lungo possibile”.

Poi Stefano Lovera succede a Walter Carnio alla presidenza della squadra e Mario Beretta (fino ad allora parroco) farà posto ad un giovane don Luigi Carnelli. Per dare inizio all’ultimo periodo di storia dell’Amor, con in tempi recenti le presidenze di Mario Busnelli e Daniele Cittera.

(foto: alcune immagini storiche dell’Amor Sportiva nel corso dei decenni)

26112020