SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’Amministrazione comunale in merito agli interventi sui parchi pubblici

Inizieranno a breve dei lavori per il rinnovamento di recinzioni e di giochi in alcuni parchi cittadini.

Le attività di recinzione derivano da interventi decisi e appaltati dall’amministrazione precedente, ai quali è stato ritenuto necessario apportare in alcuni casi, e ove possibile a causa dei vincoli di appalto, delle modifiche. Ciò avverrà per esempio per il parco di via Leonardo da Vinci, per il quale non sarà edificata la prevista recinzione alta lungo il passaggio di accesso ai tre condomini, in quanto avrebbe reso impossibili le vie di fuga e creato problematiche di sicurezza reale e percepita. Analoga scelta è stata fatta per la recinzione prevista per il parco di via Toti, che realizzata nel modo precedentemente preventivato, avrebbe creato una situazione di chiusura a “cul de sac” che si è preferito evitare.

Queste modifiche hanno permesso dei risparmi che potranno essere utilizzati a breve termine per realizzare recinzioni adeguate in altre aree del Matteotti che ne hanno necessità, come per esempio l’area dell’ex-tennis/ex-campetto di pallacanestro in via Leonardo da Vinci, oggetto oggi di accessi impropri, o la nuova recinzione ora prevista lungo il Lura, nel parchetto tra via Bellavita e via Legnani, in sostituzione di una rete da cantiere, rimasta provvisoria per troppo tempo.

I lavori di recinzione del parco di via Toti situato nei pressi delle scuole Collodi e Rodari, invece, si sono resi necessari per evitare atti vandalici occorsi, come per esempio il lancio di bottiglie verso la scuola. Durante i lavori sarà in ogni caso possibile accedere alle due scuole direttamente dal parco, che resterà aperto e quasi completamente utilizzabile, secondo due percorsi che seguiranno le due fasi di realizzazione della recinzione. Il passaggio delle auto sarà comunque possibile. La nuova recinzione del parco avrà le stesse caratteristiche delle attuali recinzioni delle due scuole. A lavori ultimati, il parco sarà completamente chiuso negli orari notturni; i tre varchi saranno aperti alle 7.30 e chiusi alla sera con orari differenziati a seconda della stagione (ottobre/marzo chiusura dalle 19.00 alle 20.30; aprile/settembre chiusura dalle 20.00 alle 21.30). È prevista la chiusura totale di tutti i parchi cittadini recintati e dotati di cancelli, nei gg. 1 e 6 gennaio; S. Pasqua; 1 novembre; 8, 25 e 26 Dicembre.

Per quanto riguarda gli altri parchi cittadini, segnaliamo che, approfittando della temporanea chiusura, in queste settimane è stato demolito il gioco esistente nel parco Salvo d’Acquisto di via Porta, in modo da poter realizzare un’area giochi completamente nuova. A dicembre, invece, saranno rinnovate anche l’area giochi di via Amendola e quella di via Leonardo da Vinci, al Matteotti, e sarà installato un piccolo scivolo al Parco de’ Rocchi.

Infine, sarà purtroppo necessario eliminare il gioco presente nel parco delle via Prealpi/Volta/Grassi dato che, dopo più di quindici anni di servizio, non presenta più le necessarie caratteristiche di sicurezza per i bambini. Verrà sostituito nel più breve tempo possibile. Naturalmente, chi volesse usufruire di aree giochi meglio attrezzate può, anche in questi giorni di controllo del contagio da Covid-19, raggiungere altre aree vicine, come quella sopracitata del parco di via Toti, rispettando le disposizioni di protezione, distanziamento e autocertificazione.

7 Commenti

  1. Assessore: via Quintino Sella di fianco all’area cani…. è stato tolto il castello giochi da almeno 4/5 anni ma la base in gomma di 15 mtq è ancora lì…. all’ingresso il cancello in rete provvisoria tutto storto è pericolosamente appeso ad una catena …. uno di questi giorni si faccia un giro, grazie!

    • Vorrei aggiungere, a chi serve quel piccolo parco senza niente? Né un’altalena, né uno scivolino, niente. Potrei portarci mio nipotino, ma a far cosa? Anche l’erba spesso è alta. È solo esattamente un terreno incolto e recintato. Stop.

  2. Complimenti sinceri! Sono davvero contento che finalmente, dopo anni, anche il Matteotti verrà considerato e mi sembrano adeguati gli interventi previsti.

  3. Perfetto così continueranno a scavalcare facilmente per entrare allo skate park di notte !
    Complimenti !
    Ci son voluti 5 anni per deliberare l’opera e ora la cambiano senza conoscere i motivi per cui andava sostituirà la recinzione !
    Viva i rapporti con i cittadini e il loro coinvolgimento tanto sventolata in campagna elettorale!
    Dilettanti

  4. Vediamo di spendere i soldi con un po’ di visione. Per la sistemazione ultima dei campi da basket /tennis inutilizzabili perché lasciati andare in malora teniamo in considerazione la futura cessione al Comune dell’area verde vicino ai palazzi in costruzione. E, se proprio posso aggiungere un consiglio non richiesto , non sarebbe male pensare ad impiantare dei campi da bocce che a Saronno latitano (ovviamente chiusi e dati in gestione!).
    Si otterrebbe un po’ di sana animazione durante la giornata ( magari prevalentemente delle persone non giovani) e la cura degli impianti da parte del gestore che aiuterebbero a garantirne l’integrità.
    Saluti

  5. Quindi in via da vinci continueremo a non dormire la notte per gli schiamazzi di decine di compagnie che si ritrovano al parco all’uscita del pub?Continueremo a trovarlo il giorno seguente una discarica di bottiglie,plastica,carta e sigarette?Siete pagati per trovare soluzioni quindi ingegnatevi,lasciate perdere troppo facilmente a mio parere.

Comments are closed.