SARONNO – “La Lega chiede il rinvio del Consiglio Comunale previsto per il prossimo 30 novembre in quanto la convocazione non è stata diramata attraverso la Pec come previsto dal regolamento”.

Inizia così la nota della Lega Saronnese firmata dal capogruppo leghista Raffaele Fagioli

“Il presidente del consiglio comunale Pierluigi Gilli è persona capace, esperta e competente avendo ricoperto quasi tutti gli incarichi istituzionali dell’ente locale. Si direbbe la classica persona giusta al posto giusto, e la maggioranza di centro-sinistra ritengo abbia fatto bene a sostenerne l’elezione in questo importante e decisivo ruolo.

Ci stupisce e sorprende, dunque, questo avvio stentato e difficoltoso del presidente, soprattutto di come non abbia correttamente convocato il consiglio comunale previsto per il prossimo 30 novembre.

Comprensivi per la situazione di emergenza generale, ci sorprende comunque la superficialità e l’approssimazione con la quale il neo presidente sta affrontando le sue prime settimane di incarico, in particolare per la preparazione, l’attenzione ai particolari e alle formalità che Gilli stesso ha ribadito in più occasioni essere una peculiarità fondamentale per la politica cittadina.

Nella fattispecie il presidente Gilli ha convocato il prossimo consiglio comunale tramite posta elettronica ordinaria, senza usare la pec come sarebbe previsto da regolamento. Questo, che può sembrare un dettaglio burocratico, di fatto invalida la convocazione del consiglio comunale, dato che l’utilizzo dell’indirizzo personale del consigliere è da considerarsi privo di ufficialità e potrebbe essere impugnato in qualsiasi momento per invalidare la seduta stessa.

Proprio alla luce di questa incomprensibile leggerezza che causa un grossolano errore, abbiamo formalizzato la richiesta di rinvio della seduta di consiglio al fine di consentire al presidente di porre rimedio alla sua svista.

Il fatto che ci preoccupa è che questo è solo l’ultimo di un lungo elenco di imprecisioni ed errori da parte del Presidente Gilli, che ricordiamo oggi ricopre un incarico di primaria importanza proprio dal punto di vista di garanzia e difesa del regolamento quale strumento della vita politica istituzionale.

Augurandoci che sia solo un momento transitorio, e certi della competenza e preparazione tanto evocata da Gilli, auguriamo un buon lavoro al Presidente e a tutto i colleghi consiglieri.”

13 Commenti

    • AIROLDI!!!
      … e adesso anche GILLI!
      Crediamo che ce la stiate mettendo davvero tutta per non far funzionare a dovere la macchina comunale e ciò ci lascia stupefatti e basiti vista la decana essperienza di queste due figure, la prima già presidente del consiglio, la seconda sindaco. Con simili pezzi da 90, fare certi errori, sia pur burocratici e magari di poco conto per alcuni, non fa fare bella figura a questa amministrazione. Ma noi ci passiamo sopra, visto che nello specifico, non facciamo parte degli eletti in consiglio comunale.
      Invece chiediamo a gran voce di essere portati a conoscenza del piano strategico sanitario, economico e sociale rivolto ai cittadini per affrontare la pandemia.
      La richiesta non è campata per aria, visto che tutti o quasi tutti i sindaci l’hanno ormai predisposto e già alcuni di loro sono passati ad una prima fase attuativa (un esempio, per farla breve, è Cogliate, che ha destinato risorse al commercio di vicinato).
      Vorremmo, come cittadini, avere risposte, in prima battuta se il piano è stato fatto e quali siano i contenuti.
      Se invece non c’è, quali sono le vostre intenzioni politiche nel realizzarlo e quali siano i tempi per la messa in opera.
      Qualora non aveste intenzione di farlo, vorremmo conoscerne le motivazioni e quali provvedimenti adottere per aiutare i cittadini saronnesi messi in difficoltà sanitarie, economiche e sociali dalla pandemia.
      Risposte gradite a mezzo stampa.
      Grazie.

      • caro “Mr Airoldi!!!”
        Leggi la risposta di Gilli al posto di regalarci la solita amenità.

        Poi il mio punto di vista è questo:
        Intanto che voi giocate gli “altri” lavorano sodo e fanno per la città!
        Rimanete pure a casa anche x i prossimi. Ciaooo 💋

  1. Non so se è più triste Fagioli che si aggrappa ai cavilli o Gilli che sbaglia posta…
    In ogni caso in questo momento serve altro.

    • scusi, ma la questione è:
      sbagliata convocazione da parte dell'”integerrimo Gilli” = rischio di invalida della seduta…
      cosa c’entra la figura fatta da Fagioli?
      Se l’avvocatissimo imparasse a fare le convocazioni nel modo corretto non ci sarebbe la questione.

  2. Intanto che voi giocate gli “altri” lavorano sodo e fanno!
    Rimanete pure a casa anche x i prossimi. Ciaooo 💋

  3. Che cosa sta a cuore alla Lega saronnese? Non certo il bene della città. Anche nei momenti difficili, mettono il bastone tra le ruote a chi sta lavorando pur di rimarcare la loro presenza, mai mai collaborativa. Per fortuna Gilli ha risposto egregiamente!

  4. Aggrapparsi ai cavilli burocratici per invalidare una seduta del Consiglio Comunale fa emergere come nel passato recente poteva essere giustificato il tanto diffuso mutismo di Fagioli (sindaco) e il suo isolamento strategico nell’ambito territoriale. L’errore tecnico sollevato dal solo Consigliere, il quale ha comunque ricevuto la lettera di convocazione, non inficia la procedura attuata, perché ritenuta valida per tutti gli altri componenti. Un ulteriore inutile polverone sollevato per fini strumentali non fa onore a chi vorrebbe contribuire dall’opposizione per il bene comune.

  5. L’interesse della città e dei suoi abitanti è che il consiglio si svolga. A volte serve il buon senso. Evidentemente continua a mancare e continua a mancare la visione di cosa è essenziale: i cittadini e lavorare per loro.

  6. Ma Gilli mica era il fan dei curriculum e della precisione?
    Di per sè, se ho ben capito una leggerezza proprio del PRECISO Gilli rischia di invalidare la seduta…che dire, complimenti Avvocato

Comments are closed.