SARONNO – Una serata di formazione con i dirigenti delle società calcistiche cittadine, con l’aggiunta della Gerenzanese, per parlare delle norme che regolano la presenza dei dirigenti in campo con un confronto sui temi legati all’emergenza Covid e senza trascurare uno sguardo al futuro con l’importanza della valorizzazione del vivaio delle società sportive ma anche della sezione arbitri.

E’ stato un confronto pieno di spunti e di condivisione quello che si è tenuto online ieri sera tra la sezione Aia cittadina e i delegati delle società cittadine dall’Fbc Saronno all’Amor Sportiva. Un appuntamento pensato ed ideato con la collaborazione del consigliere comunale e calciatore Lorenzo Puzziferri e con la partecipazione dell’assessore allo Sport Gabriele Musarò.

L’esponente della Giunta, dopo un ricordo di Maradona, ha ringraziato per l’invito e lanciato l’idea di organizzare una serie di appuntamenti con gli arbitri nelle scuole. “I ragazzi hanno bisogno di regole e chi meglio di un direttore di gara più insegnare e spiegare il loro valore”. Una proposta apprezzata e accolta dal presidente dell’Aia Saronno Davide Rosio che con Stefano Giannotti ha guidato la prima parte della serata con un ripasso sulle norme che regolano la presenza dei diringenti in campo con particolare attenzione alle ultime modifiche del regolamento. Non è mancato l’analisi, con una serie di video, di alcuni casi reali registrati nelle serie maggiori.

Nell’ultima parte della serata spazio alle domande anche con alcune richieste di spiegazioni legate alle norme anticovid. Una serata decisamente partecipata e apprezzata al punto che si pensa già ad una seconda edizione con i ragazzi delle giovanili.

28112020