SARONNO – “Qualcuno mi ha chiesto roboanti dichiarazioni ma ho preferito non farle anche alla luce del fatto che, quelle passate, non hanno sortito risultati”. Inizia così l’intervento del sindaco Augusto Airoldi sui furti messi a segno nelle scuole nell’ultima settimana rilaciata nell’intervista mensile a Radiorizzonti.

I colpi sono stati diversi: lunedì notte ai danni di Zappa e Padre Monti, a metà settimana è stata la volta della scuola elementare Rodari e dell’istituto l’Ipsia. Due settimane fa era stato preso di mira la scuola media Aldo Moro. Ad essere prese di mira sempre le macchinette del caffè alla caccia di monetine. Non è mancato anche un blitz alla sede del bar dell’Fbc Saronno.

“Al momento stiamo portando avanti un’attività che non ha bisogno di essere resa pubblica. Polizia locale e carabinieri stanno lavorando per individuare i responsabili anche partendo dalle immagini della videosorveglianza. Qualche risultato c’è già stato ma è importante che quest’attività possa procedere”

(foto alcuni dei plessi scolastici presi di mira)

 

2 Commenti

Comments are closed.