SARONNO – “Stamattina in piazza Libertà ci sono gli operai al lavoro per allestire le luminarie di Natalenel centro città”. L’annuncio arriva dal sindaco Augusto Airoldi.

“Siamo un po’ in ritardo rispetto ai comuni del comprensorio perchè la mia Amministrazione si è insediata solo ad ottobre ma abbiamo lavorato in collaborazione con il Duc e Ascom per illuminare e colorare la città in vista delle feste”.

Il primo cittadino che già lunedì mattina nell’appuntamento con Radiorizzonti si era sbilanciato dicendo “le luminarie e l’albero saranno più belli dell’anno scorso” conferma che l’arrivo delle decorazioni natalizie è una questione di giorni.

“Ci saranno le luminarie, l’albero di Natale e anche una proiezione in piazza Libertà – conclude Airoldi – è importante che in un periodo così difficile per tutti ci sia un po’ di festa, di colore e di luce per le strade della nostra città”.

(foto archivio: gli operai impegnati nella collocazione delle luminarie)

 

16 Commenti

  1. Ottima iniziativa.
    Per ricominciare tutti insieme , Sindaco si dovrebbe pensare a forme di solidarietà e di incentivi per tutti i Commercianti e per noi Saronnesi che vogliono lasciarsi alle spalle un Bruttissimo Anno fatto di sofferenze, lutti e sacrifici.
    Sarebbe da parte Sua e dalla sua Amministrazione, i migliori auguri di un Buon Natale.
    Grazie

  2. Ottima iniziativa.
    Per ricominciare tutti insieme , Sindaco si dovrebbe pensare a forme di solidarietà e di incentivi per tutti i Commercianti e per noi Saronnesi che vogliono lasciarsi alle spalle un Bruttissimo Anno fatto di sofferenze, lutti e sacrifici.
    Sarebbe da parte Sua e dalla sua Amministrazione, i migliori auguri di un Buon Natale.
    Grazie

  3. Sindaco qui sta andando tutto a ramengo e lei si preoccupa delle luminarie?! Ma se la gente non può uscire di casa cosa se ne fanno? Chi le paga? Io cittadino non voglio dare un euro delle mie tasse per quelle lucine, dateli a chi ha bisogno ed è rimasto senza lavoro piuttosto che buttarli così.

    • Triste la vita di chi passa il tempo criticado a prescindere, immagino la solitudine… Perché sicuramente persona sola…. Speriamo si possa fare qualcosa per questA personA

  4. 2 luminarie, 1 albero, 1 proiezione in piazza. Insomma solita roba.
    Io l’ho votata, ma mi sarei aspettato un po’ di smart in più? O implementando “l’offerta” di attrazione per Saronno, o facendo come hanno fatto alcuni comuni no albero e addobbi, ma piu’ aiuti a chi ha bisogno.

  5. Signor sindaco, ma con tutta queste vittime, la paura di venir contagiati, gente che ha perso il lavoro, soldi che mancano persino per il sostentamento primario, lei pensa all’albero e alle luminarie? Non crede di essere distante dalla realtà e dai bisogni e dalle priorità dei cittadini?
    Forse è meglio destinare questi soldi a chi ha bisogno
    Guardi che l’anonimo che scrive incominciando con airoldi! i suoi commenti e la signora della Saronno punto hanno proprio ragione.

  6. Fare le lunimarie più belle dell’anno scorso , come dice Airoldi , è completamente fuori luogo e tempo ; questo Natale è sicuramente meno bello dello scorso Natale per ovvi motivi, meglio sarebbe dare un pensiero per tutti i concittadini che purtroppo non ci sono più e per le loro famiglie e per tutti i disagi morali , economici e di libertà che questo duro anno ci ha portato

  7. Proprio perchè è un brutto momento bisogna fare in modo che la gente non si deprima di più, non mettere le luminarie sarebbe stato un grave errore, non lasciamoci andare. Gli aiuti a chi ha bisogno si possono dare ugualmente, ognuno di noi faccia la sua parte

  8. Un po’ di luci e scenografia nella piazza principale di Saronno non possono mancare. Grazie Signor Sindaco

  9. Le persone bisognose di aiutano con i fatti non con le parole. Le luci natalizie davanti alla chiesa prepositurale oltre a portare un tocco di allegria ci ricordano che il 25 dicembre è Santo Natale

  10. Il dramn del Covid non è solo la malattia, ci sono anche le conseguenze economiche e psicologiche. Non si può vivere in penitenza da così tanti mesi, è una depressione terribile, che colpisce tutti, dai bambini agli anziani. Un po’ di luce e di colore rallegrano un’atmosfera già cupa, ci fanno tornare a tempi normali. Certo, anche nel ricordo di chi non c’è più e nell’attenzione per chi è in difficoltà. Il Natale, quest’anno, è ancora più importante del solito, ben vengano queste iniziative, che ridanno speranza. Le polemiche, invece, sono proprio fuori luogo, seminano odio tra chi già soffre. Almeno un po’ di umanità e di silenzio…

Comments are closed.