SARONNO – Oggi pomeriggio per la prima volta i saronnesi impegnati nello shopping hanno potuto godersi il centro e la città illuminato per il Natale.

Il presidente del Distretto Urbano del Commercio Luca Galanti e i tecnici hanno realizzato gli ultimi test nel pomeriggio e quindi hanno deciso di lasciare definitivamente accese le luci. L’Amministrazione infatti ha preferito non organizzare una cerimonia ufficiale di accensione anche per evitare il rischio di assembramenti. Ora Saronno è illuminata per le feste. Le luminarie saranno spente tutti i giorni dalle 6 alle 10 . Le vie del centro sono illuminate da una pioggia di luci oro (come nell’anteprima de ilSaronno). Particolarmente suggestivo l’allestimento di piazzetta Portici.

In piazza Libertà l’albero di Natale è privo di decorazioni ma con una pioggia di luci oro con flash bianchi. La facciata delle Prepositurale è “colorata” da immagini sacre tra cui la natività degli affreschi del Santuario della Beata Vergine dei Miracoli. Fiocchi di neve bianchi su sfondo blu illuminano uno degli edifici mentre completamente blu è il campanile che domina la piazza.

(foto su gentile concessione del nostro lettore Fabio)

13 Commenti

  1. Tutto questo fasto è inconcepibile quando ci sono famiglie, e sono tante, che hanno ben altre preoccupazioni sia sanitarie che economiche.
    Non c’è alcun rispetto per chi sta soffrendo a causa della pandemia.

      • Chissà cosa direbbe se abitasse a Ceriano visti che li il 13 dicembre vogliono farlo diventare il paese più illuminato del mondo…

      • si si abbiamo visto i clericosemifasci all’opera Tosi ci ha messo 7 settimane per far preparare 4 pacchi di aiuti alimentari ed aveva ricevuto ben 298.000 euro. Anzi il sindaco precedente voleva sottrarre a qui fondi 90.000 per aggiustarsi il bilancio….. #perilpopolo naturalmente!!

      • Questa risposta è invece tipica dell’ipocrisia di chi critica sempre.
        Se l’avesse fatto l’amministrazione uscente avreste scritto lo stesso?

        Un pizzico di colore e luce serve anche a donare un messaggio di speranza e gioia.

      • I comunisti si sono estinti, purtroppo stessa cosa non di può dire dei fascisti e nazzisti

    • I primi a non rispettare sono quelli che amministrano la regione…. Ultimo atto vaccini antinfluenzali

  2. Condivido il messaggio precedente, ma è identico all’anno precedente.
    Ok che l’amministrazione si insediata da 40 giorni ma un briciolo di innovazione?

  3. Personalmente quelle dell’anno scorso erano molto belle, considerando che giustamente non si poteva spendere troppo in questo senso, trovo la scelta ottimale anche quest’anno. Non capisco come al solito polemiche e discussioni.

Comments are closed.