SOLARO – Nei prossimi giorni arriverà nelle case di Solaro il calendario ecologico 2021. Grazie alla preziosa collaborazione del Circolo Storico Solarese e della concittadina Angela Monti, saranno raccontati tredici luoghi e tradizioni della storia di Solaro dagli anni ’40 agli anni ’70.

Nelle ultime pagine, il calendario ospiterà anche le indicazioni per una corretta raccolta differenziata, lo spazzamento strade, la distribuzione dei sacchetti e le informazioni per accedere alla piattaforma ecologica di Cesate. Inoltre, ogni mese sono inserite le indicazioni per preparare l’orto di casa, partendo anche da semplici vasi sul balcone per veder crescere tanti prodotti donati dalla natura.

“In quest’anno particolare durante il quale molte associazioni purtroppo si sono viste costrette a rivedere la loro programmazione e annullare eventi abituali – commenta Emanuela Nobile, consigliera comunale con delega ad Associazionismo e Politiche Giovanili – sono molto contenta della proficua collaborazione con il Circolo Storico Solarese per la realizzazione del calendario ecologico. Ringrazio sinceramente i volontari per aver messo a disposizione il loro prezioso materiale fotografico, memoria storica del nostro paese conservata con passione, e Angela Monti per la condivisione delle sue originali poesie in dialetto. Sono certa che la cittadinanza apprezzerà questo calendario e sarà lieta di essere accompagnata durante il 2021 da scorci e tradizioni della nostra Solaro che rischiano di essere dimenticati”.

“Tra le bellissime fotografie – continua Greta Volpi, consigliera comunale con delega all’Ecologia – i tanti ricordi e i fantastici cenni storici e culturali, è essenziale anche la funzione informativa del calendario. La buona raccolta differenziata inizia infatti tra le mura di casa; l’invito è di prestare la massima attenzione nella suddivisione dei singoli rifiuti. La frazione del secco dovrà rappresentare la minore produzione di rifiuti. Ritengo importante, oltre alle buone pratiche della raccolta differenziata, prendere visione anche delle indicazioni sulle giuste modalità di esposizione dei rifiuti sul ciglio della strada. A tutti i concittadini va infine il mio augurio speciale con un appello al continuo rispetto per la natura e l’ambiente”

8 Commenti

    • Va benissimo, se questa giuta studiasse solo un poco le origini di Solaro, capirebbero che hanno sbagliato tutto.

      • era Bartali che diceva è tutto sbagliato tutto da rifare bisogna dire cosa e come se no troppo facile

        • Scuola non pronta per.l’apertura, verde pubblico mal gestito, cimitero mal gestito, illuminazione pubblica fatiscente, strade trascurate, quartieri messi in mano alla delinquenza, ecc ecc ecc
          Non abbiamo un settore in ordine veda lei cosa va bene.

  1. Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.
    (San Francesco d’Assisi)

Comments are closed.